Alcamo-Parcheggio interrato, si chiude a tempo indeterminato

0
796

Si chiude a tempo indeterminato il parcheggio interrato di piazza Bagolino ad Alcamo. Lo ha deciso il Comune in seguito al furto di tutti gli estintori che erano dislocati all’interno della struttura. La loro assenza fa venire meno le condizioni di sicurezza necessarie per la fruibilità del parcheggio. La questione era stata sollevata nei giorni scorsi in consiglio comunale dal consigliere comunale Gino Pitò che aveva proprio parlato di necessità di chiusura per l’assenza delle condizioni di sicurezza e per violazione della normativa in materia. Il sindaco Domenico Surdi, in seguito ad un confronto avuto con gli uffici, ha preso la decisione di chiudere i cancelli già a partire da oggi. La scelta scaturisce dalla “necessità di ripristinare la piena funzionalità del parcheggio e garantire le condizioni di sicurezza – come viene sottolineato in una nota del Comune -. Gli uffici preposti sono al lavoro affinché il parcheggio possa essere riaperto nel più breve tempo possibile e ridurre il disagio arrecato per i cittadini”. “La chiusura è a tempo indeterminato – afferma Surdi – in attesa di completare la procedura per l’acquisto dei nuovi estintori che comunque avverrà in tempi brevi”. Non è la prima volta che il parcheggio interrato di piazza Bagolino subisce furti. Altre volte sono stati rubati alcuni estintori che furono ricomprati poco dopo dal Comune stesso; facendo un passo ulteriore all’indietro nel tempo furono anche rubate alcune delle bici elettriche posteggiate all’interno. Sotto questo aspetto il primo cittadino ha precisato che sarà potenziato un controllo dalla polizia municipale nelle more di attivare un impianto di videosorveglianza all’interno e all’esterno del parcheggio. L’area non è custodita 24 ore su 24 anche perché non ci sono risorse umane tali al Comune per poter garantire un presidio del genere. Il parcheggio sotterraneo conta 127 posti auto e fu inaugurato nel 2010 dopo una serie di peripezie legate soprattutto alla sua ridotta altezza, cosa che ha creato degli intoppi per il rispetto delle norme di sicurezza.