Alcamo, operazione “Notti sicure”: scattano 7 denunce

Anche ad ottobre continuano i servizi straordinari di controllo del territorio da parte dei carabinieri di Alcamo. L’obiettivo principale della locale Compagnia è quello di garantire la massima presenza sul territorio dei militari dell’Arma, in particolare durante gli orari serali e notturni con controlli alla circolazione stradale mediante l’etilometro, verifiche nei locali pubblici per accertare il rispetto delle norme in materia di vendita di alcolici, orari di apertura ed emissioni sonore. Nella notte tra sabato e domenica è stato predisposto un robusto dispiegamento di uomini che hanno operato sia in uniforme che in abiti civili e tramite pattugliamenti nel centro urbano e aree periferiche.

Il bilancio è di sette denunce all’Autorità giudiziaria e oltre 100 autovetture controllate.

La presenza di uomini in divisa e in borghese, mescolati tra la folla, soprattutto di giovani, distribuita tra piazza Ciullo, Collegio dei Gesuiti, piazza Mercato e le stradine del centro, ha da un lato sortito un effetto deterrente, dall’altro ha consentito di attuare una più incisiva azione di contrasto all’abuso di alcolici ed al consumo di droghe.

In particolare, grazie all’attività posta in essere nel fine settimana, sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza: P.G.F., un 39enne rumeno residente ad Alcamo; due 24enni alcamesi, E. F. e M.A., sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli in stato ebbrezza con un tasso alcolemico (0,8 g/l) superiore alla soglia minima consentita per legge (0,5 g/l), oltre la quale si incorre in una sanzione, in questo caso di natura penale. Un altro alcamese di 27 anni, A.S., è stato denunciato per guida in stato di alterazione psico-fisica dovuto all’ uso di sostanze stupefacenti, a seguito di accertamenti effettuati presso l’ospedale S. Vito e Santo Spirito.

Tre, infine, le persone denunciate per guida senza patente: B. A., castellammarese di 19 anni, e due alcamesi S. V. e A. B., rispettivamente di 43 e 20 anni, fermati alla guida di ciclomotori senza aver mai conseguitola la patente. I controlli – assicurano i carabinieri – soprattutto durante le serate dei week-end, continueranno senza indugio anche nelle prossime settimane.