Alcamo-Notte di festeggiamenti per il neosindaco Domenico Surdi

0
392

E’ stata festa per tutta la notte ad Alcamo per il Movimento 5 Stelle. Alle soglie del palazzo di città, dove Domenico Surdi presto varcherà la soglia da nuovo sindaco della città imponendosi al ballottaggio con un incredibile plebscito fatto di oltre 17 mila preferenze pari a quasi il 75 per cento dei votanti, è stato un susseguirsi di baci, abbracci e lacrime di gioia in alcuni casi. Per il giovanissimo avvocato-primo cittadino riuscire ad attraversare piazza Ciullo è quasi un’impresa con un fiume di gente che lo ferma per complimentarsi. Si dice quando si è eletti che si diventi il sindaco della città, in realtà ad Alcamo Surdi lo è stato anche di fatto dal momento che 3 elettori su 4 alle urne hanno messo la “X” proprio sul suo nome. Lui è consapevole di questo soprattutto in termini di responsabilità.

Nel quartier generale del Movimento 5 Stelle, in viale Italia, si era cominciato a festeggiare sin dai primissimi dati che pervenivano dalle varie sezioni. Il divario è stato subito netto e quindi vi era la consapevolezza che il trend oramai era quello. Ad ogni aggiornamento era cori e urla.

La festa si è poi spostata in piazza Ciullo, cuore pulsante della città, dove Surdi dal palco montato proprio di fronte al palazzo di città vestito a festa per l’inizio della tre giorni di celebrazioni per la patrona della città Maria Santissima dei miracoli, ha voluto ringraziare i cittadini.

E’ stato un bagno di spumante mentre nei piani alti della sede distaccata del municipio, proprio di fronte il palazzo di città, si stavano oramai raccogliendo gli ultimissimi dati provenienti dalle 41 sezioni della città: ma tutto oramai era diventato una formalità, considerato l’enorme distacco dallo sfidante Sebastiano Dara di Abc. Sceso dal palco il tripudio è continuato con i giovanissimi che chiedevano al neo sindaco un selfie, quasi come fosse una star di Hollywood….

Surdi ha già ben in mente il difficile lavoro che lo attende. Sono tantissime le emergenze e non tutto potrà dipendere solo dalla sua volontà. Una cosa certamente potrà essere attuabile sin da subito, anche per effetto della salda maggioranza di pentastellati su cui potrà fare affidamento, e cioè l’abbattimento dei costi della politica attraverso una rimodulazione del regolamento comunale che metterà fine, a suo dire, alla facile elargizione dei gettoni di presenza nelle commissioni e nei consigli comunali.

Al suo fianco anche i big dei grillini: l’europarlamentare Ignazio Corrao, la deputata regionale Valentina Palmeri e il senatore Vincenzo Santangelo. Loro assicurano la vicinanza istituzionale al Comune di Alcamo anche nell’ottica di far arrivare dalla Regione, dallo Stato e dall’Europa soldi per investimenti.

Surdi promette anche subito di mettere mano alla macchina burocratica: si preannuncia una rotazione dei dirigenti, in ossequio di quella legge anticorruzione che al Comune di Alcamo è rimasta spesso lettera morta.

LE INTERVISTE NEI TG DI OGGI IN ONDA ALLE 13:45, 14:30, 17:00, 20:00, 22:30 E DI DOMANI ALL’1:00, 3:00, 5:00 E ALLE 7:30.