Alcamo. Messa in sicurezza della Badia Grande

Ennesimo intervento per la messa in sicurezza della chiesa Badia Nuova di Alcamo dove negli anni sono stati eseguiti lavori per prevenire la caduta di calcinacci. Transennato il tratto che va dalla via Commendatore Navarra sino alla Piazzetta Leopardi da domani interessato alla manutenzione. Sette anni fa si evitò una tragedia perchè si staccarono pezzi di intonaco caduti su delle auto. Negli anni, non si è riuscito a risolvere il problema, perché soprattutto d’inverno intervengono i pompieri per il distacco di intonaco. La Badia Nuova è attigua al monastero delle benedettine di San Francesco di Paola.   Nel luglio del 2013 la via Girolamo Caruso venne chiusa al traffico per un lungo periodo di tempo e l’ex consigliere comunale Ignazio Caldarella tempestò di lettere la prefettura e la Sovrintendenza ai beni culturali affinché, fosse predisposta “la perizia di somma urgenza relativa alle opere ritenute strettamente indispensabili e indifferibili per la messa in sicurezza della chiesa”.  Ora sono necessari ulteriori interventi. Ma non si può risolvere il problema una volta per tutte. Nel monastero oggi vivono sei suore, la maggior parte molto anziane, mentre un tempo ospitava una grande comunità. Tali suore sono famose anche per i dolci che preparano e poi vendono attraverso la ruota posta al pianterreno di un salone attiguo all’ingresso della chiesa.