Alcamo marina, varchi a mare chiusi abusivamente

0
529

ALCAMO – Negli anni ’90 quasi tutti i varchi a mare nella zona di Alcamo marina vennero riaperti. Oggi sembra che in questa fascia costiera si stia tornando indietro di oltre vent’anni. Piano piano, anche per effetto di un’assenza di controlli da parte del Comune, questo territorio già martoriato dal devastante abusivismo edilizio è tornato ad essere letteralmente intrappolato. Intrappolato da quel cemento selvaggio  e da tutte quelle strutture abusive, come paletti e cancelli, che rendono privato u bene che invece è pubblico. A denunciare questo stato di cose è stato il consiglio comunale attraverso il consigliere Ignazio Caldarella, mentre storica di questo problema dei varchi a mare ad Alcamo marina. E’ stato infatti proprio lui negli anni ’90, in qualità di assessore ai Lavori pubblici, ad iniziare e completare il processo di apertura dei varchi: per l’esattezza ne furono aperti 20, un ventunesimo fu oggetto di contenzioso tra il Comune e i privati e che finì al Tar dove vinse l’ente pubblico. Nonostante tutto quel varco non fu mai aperto. Ora però lentamente i privati, nel contesto di un territorio dove il controllo spesso latita, stanno tornando a dettare prepotentemente legge.

In pratica progressivamente si è tornati ad una situazione di litorale quasi tutto off limits, con possibilità di accesso soltanto nei tre maxi ingressi della Tonnara, della Battigia e del Canalotto. E’ stata inoltrata ufficiale istanza al comando dei vigili urbani di attivare immediatamente de controlli lungo il litorale per verificare la situazione. Un fenomeno di chiusura di varchi a mare che è condiviso anche dal presidente del consiglio Giuseppe Scibilia.

Lo scorso anno la quarta commissione consiliare è stata impegnata a 360 gradi in audizioni e sopralluoghi con i vertici del governo cittadino per discutere di questioni legate alla martoriata costa alcamese. Tema primario è stato proprio il problema dei varchi a mare resi inaccessibili. I consiglieri sollevarono tantissime lamentele da parte dei cittadini con segnalazioni che in particolare hanno riguardato frequentemente la zona Aleccia. I frequentatori di questo tratto di litorale hanno lamentato nella stagione balneare trascorsa il fatto che gli accessi sono o privati o fatiscenti. Alcuni di questi accessi lungo Alcamo Marina sono chiusi con cancelli e tanto di catenacci. La cosa più pericolosa che riguarda gli accessi al mare è che ancora c’è chi per raggiungere la spiaggia passa sulla linea ferroviaria. Il boschetto che fa da cornice ad un lungo tratto di spiaggia dovrebbe essere recintato ma non mancano i varchi ed anche qui si passa indisturbati sulle rotaie.

garment layout
wandtatoo Ugg Boots Give You Fashion Sense I

the actual pattern shoe development ladies
woolrich bolognaThe Best Schools for Fashion Design