Alcamo Marina, in appalto il servizio di salvataggio coi bagnini

Presentazione delle offerte entro le ore 12 di mercoledì prossimo 28 giugno. L’importo a base d’asta è di circa 55 mila euro. L’appalto riguarda l’aggiudicazione del servizio di salvataggio nelle spiagge di Alcamo Marina. Previste le seguenti  postazioni che saranno 6 come lo scorso anno, mentre sino al 2014 erano ben 8. Ad essere controllate dai bagnini saranno le spiagge delle zone Magazzinazzi,  Petrolgas, Cannolicchio, Battigia, Catena, Canalotto, Direzione Casa Anas, Aleccia oltre ad una passerella da posizionare rispettivamente al Canalotto per permettere l’ingresso dei disabili.  Secondo le normative in vigore almeno due bagnini, muniti di apposito brevetto, ogni 150 metri lineari di costa, per un periodo non inferiore ai 60 giorni. Negli anni passati grazie ai componenti della Società servizi di salvamento, sezione di Alcamo e Castellammare, sono state salvate numerose persone che si sono trovate in difficoltà mentre prendevano un bagno anche quando le bandiere rosse, ma soprattutto la prudenza e il buon senso, suggerivano di stare lontano dalle onde del mare. Quello dei bagnini è un servizio importante soprattutto nelle nostre zone dove il mare è aperto e ci sono tante correnti. Intanto la Società di salvamento di Alcamo, avvierà domenica prossima con l’apertura di due postazioni, il servizio dei bagnini sulle spiagge che partiranno dalle località Capannucce e Le Grotte di Castellammare. Complessivamente sulle spiagge di Balestrate funzioneranno quattro postazioni con otto bagnini la mattina e altrettanti il pomeriggio. Sembra ancora tutto in alto mare invece per le spiagge di Castellammare. Intanto ad Alcamo Marina è iniziato lo sbarco dei villeggianti la cui carica avviene il giorno dopo la conclusione delle festa della Madonna.  In molti lamentano la carenza di pulizia in tale località balneare, destinata ad ospitare oltre 20 mila persone.