Alcamo Marina, ex Petrolgas, iniziati lavori per il nuovo albergo

0
1935

Un complesso alberghiero destinato a cambiare il volto e quindi risanare un’area di quasi 9 mila metri quadrati e di contribuire al rilancio turistico di Alcamo Marina. Dopo un “gioco dell’oca” durato quasi tre anni finalmente da una settimana sono iniziati i lavori per costruire un albergo con 46 camere, tutte con vista del mare del Golfo di Castellammare. L’albergo sorgerà su uno terreno e collinetta che, per diversi anni, ha ospitato la Petrolgas, ditta per molto tempo leader, in questo settore. Poi il declino e un gruppo di imprenditori alcamesi coraggiosi ha puntato gli occhi su quel terreno. Una volta acquistato hanno intrapreso il lungo iter per le autorizzazioni. Hanno lavorato con professionalità e perseveranza e ottenuti tutti i nulla osta, da alcuni giorni hanno iniziato i lavori. Secondo il progetto saranno ultimati nella primavera del 2021 e quindi per l’estate le camere saranno occupate. Un complesso alberghiero di due piani con 46 camere e capace di ospitare 125 persone. Nella stessa struttura funzionerà un centro benessere, per dare a tutti la possibilità di frequentarlo tutto l’anno, una sala congressi, due ristoranti, una sala ricevimenti e una piscina. Darà lavoro nei vari turni a 32 persone. La spesa prevista è di oltre 4 milioni di euro, la metà dei quali concessi con fondi pubblici. “L’albergo è destinato – dice Giuseppe Tagliavia- socio e amministratore della società –a diventare il volano per altri investimenti ad Alcamo Marina, dove gli operatori puntano sul turismo, grazie anche a due vicini aeroporti, due porti e stazioni ferroviarie”. Nonostante la crisi dell’aeroporto di Birgi, Giuseppe Tagliavia, che da 17 anni dirige “La Battiglia”, realizzato quasi sul mare, sostiene: “Di non avere subito alcun calo di presenze, anzi le richieste sono in aumento”. L’albergo “La Battigia” dispone di 23 camere con 63 posti letto ed è molto ambito da coppie straniere per celebrare matrimoni sulla spiaggia che, da regolamento comunale, possono svolgersi dal primo giugno al 30 settembre”. “Ne abbiamo prenotati – dice Tagliavia – già 10 e le richieste in prevalenza ci arrivano dalla Svizzera, Germania e Francia”. “la Battigia” nel giugno del 2004 ebbe notorietà internazionale poiché ospitò, per diverse sere, un gruppo di attori tra i più famosi del mondo: Catherine Zeta Jones, Brad Pitt, George Clooney, Vincenti Cassel, Julia Roberts ed Andy Garcia, che nel mare e nella tonnara di Scopello girarono molte scene del film della saga Oceans Twelve. Ad Alcamo Marina da decenni è in abbandono l’ex Motel Beach, realizzato dalla mafia negli anni ’60, messo in vendita dalla famiglia degli eredi di Vincenzo e Filippo Rimi. La richiesta è di 500 mila euro. Di recente il consiglio comunale ha approvato lo schema di massima del Piano regolatore proponendo delle determinazioni tra le quali l’abbattimento della cadente struttura di contrada Canalotto e creare attrezzature pubbliche. Oggi l’area è destinata a struttura socio assistenziale. Per l’ex Sicilmarmi da oltre venti anni destinata a zona turistico-ricettiva, Il consiglio vuole creare nell’area attrezzature di interesse comune. Ma se qualche privato si fa avanti per realizzare un albergo ancora lo può fare”. Alcuni anni fa all’ex Sicilmarmi di contrada Magazzinazzi, si interessò il gruppo Hilton. Furono pubblicati diversi annunci su quotidiani e presi contatti col Comune. Ma poi non se ne fece più nulla.