Alcamo Marina. Al via i lavori per un grande albergo

0
5101

Manca solo la posa della prima pietra che darà il via alla costruzione di un grande albergo in una zona di Alcamo Marina, da dove si gode il panorama del Golfo di Castellammare. Un’opera destinata a risanare una vasta area, oggi in abbandono, dove sorgeva la “Petrolgas”. Un’opera destinata ad incrementare le presenze turistiche con benefici economici e ricadute occupazionali. Oltre due anni di adempimenti, di predisporre carte e progetti per ottenere le varie autorizzazioni da parte di una quindicina di Enti. Il via ai lavori prima dell’inizio della prossima primavera. Avranno la durata di un anno e mezzo.   La realizzazione del nuovo albergo comporterà il risanamento di un’area di diversi ettari. Il sogno di realizzare un nuovo albergo da parte del gruppo “La Battigia” va avanti da diversi anni per il trend positivo che fa registrare il turismo e con sempre maggiori richieste di posti letto. E “La Battigia”, assurse a notorietà internazionale, quando venne “requisita”, nel luglio del 2004, dalla troupe che ha girato a Scopello molte scene del film Ocean’s Twelve, sequel del film, diretto da Steven Sodenberg dove una gang progettava colpi grossi. Nel cast Brad Pitt, Catherine Zeta Jones, Vincent Cassel e George Cloney, che ebbero come campo base “La Battigia” per giorni “assediata” anche da fans in delirio per la presenza di attori tra i più famosi del mondo. Attori e l’intera troupe straniera apprezzarono l’ospitalità e  la buona enogastronomia. Numerosi gli stranieri che scelgono “la Battigia”, 23 camere con sessanta posti letto, per celebrare il matrimonio. Il nuovo albergo, a quattro stelle, avrà 50  camere e 130 posti letto. A contribuire all’ incremento turistico negli ultimi anni è stato l’aeroporto di Birgi, e nonostante l’abbandono della Ryanair non si sono registrati fino ad oggi cali. Ma gli imprenditori premono per il rilancio dello scalo trapanese. Alcuni anni fa si parlò anche di una grande struttura alberghiera da realizzare nell’ex  Sicilmarmi di contrada Magazzinazzi. Interessato il gruppo Hilton. Furono pubblicati diversi annunci su quotidiani. Ma poi non se ne fece più nulla.  Da quasi due anni, richiesta 500 mila euro, i proprietari dell’ex Motel Beach ridotto ad un rudere cadente, stanno tentando di vendere un immobile, inaugurato nel 1692 che rappresentò la lungimiranza della mafia nel settore turistico. Venne realizzato dalla famiglia Rimi. Poi sottoposto a sequestro e oggi appartiene agli eredi. L’albergo dove sorgeva la Petrolgas sarà dotato di tutti i confort: con un comodo accesso al mare a piedi per gli ospiti e altri servizi mentre  gli imprenditori realizzeranno anche a proprie spese viali, panchine e pubblica illuminazione.