Alcamo L’incendio nell’autofficina, distrutte auto storiche

Per 30 anni aveva custodito gelosamente in un garage la Fiat 124 Spyder che i genitori le regalarono nel giorno del suo 18esimo compleanno. Una passione verso le auto per questa signora di Salemi, sposata con un avvocato alcamese, con il quale vivono a Palermo. Qualche mese fa decise di rimettere a nuovo questo gioiellino, recentemente riproposto dalla Fca (Fiat), il cui valore affettivo non può essere quantificato. La Fiat 124 spider di colore bianco prima aveva  ricevuto le cure di un anziano ed esperto meccanico alcamese, che l’ha resa pienamente efficiente e quindi il passaggio in un’autocarrozzeria per togliere qualche graffio e riverniciarla nel colore originale. Ma questa bellissima spyder, con la quale doveva partecipare al prossimo Giro di Sicilia per auto storiche e già si era iscritta con la scuderia alcamese del Castello, si è letteralmente liquefatta nell’incendio scoppiato nei giorni scorsi all’interno di un’autocarrozzeria alcamese di M.C. Incendio che sarebbe stato provocato da un corto circuito che ha provocato notevoli danni al magazzino, ma che  ha distrutto auto molto rare che si trovavano all’interno per vari interventi. Si stimano che i danni alla Fiat 124 spider superino abbondantemente le 40 mila euro. Ma non è stata solo quest’auto storica ha subire danni tra le disperazione dei proprietari-appassionati che le curano con la massima attenzione difendendone l’originalità. Distrutta anche una scocca di Giulietta Spider che il proprietario aveva trovato dopo circa un anno di ricerche. Valore 10 mila euro. Danneggiate gravemente anche due Fiat 500 e un’ A-112. Si stima che i danni complessivi alle sole auto storiche superino i 70 mila euro. Ma a preoccupare i proprietari di auto storiche è non solo il danno materiale ma quello di non potere più recuperare vetture che hanno fatto la storia del nostro paese. Ad Alcamo sono numerosi i proprietari di auto storiche, che fanno prevalentemente riferimento alla scuderia del Castello che con  sei dei suoi iscritti parteciperà al Giro di Sicilia e mancherà l’equipaggio che avrebbe dovuto girare per le strade della Sicilia con la Fiat 124 spyder.