Alcamo-Liceo linguistico, garantita la lingua russa: rientra la protesta

0
512

Non sarà ripristinata la classe per intero ma sarà comunque garantita la continuità didattica al liceo linguistico “Vito Fazio Allmayer” di Alcamo per gli studenti che avevano scelto il corso per lo studio della lingua russa. L’ufficio scolastico provinciale di Trapani, a seguito dell’ennesimo incontro avuto con il dirigente dell’istituto alcamese Vito Emilio Piccichè, ha garantito che agli studenti dell’oramai soppresso corso ‘D’ saranno garantite le 3 ore settimanali di russo. I 16 studenti sono stati suddivisi tra le sezioni ‘A’ e ‘B’ e continueranno quindi a studiare il russo. Nulla da fare invece rispetto alla prima richiesta che era stata avanzata dai genitori degli studenti che frequentavano la sezione soppressa che chiedevano il ripristino della classe. Nonostante ciò alla fine è stata trovata un’intesa, una sorta di mediazione che è bastata per far rientrare le proteste. I 16 studenti, che in segno di disappunto, il primo giorno di scuola non erano voluti entrare in classe, hanno ripreso regolarmente le lezioni accontentandosi quindi di poter quantomeno continuare a studiare il russo. “Viene assicurata la continuità didattica ai nostri alunni, – afferma il dirigente Piccichè – le cui famiglie ci hanno dato sempre e continuano a darci credito, sostenendo lo sforzo di innovazione che da anni portiamo avanti. Crediamo con sempre maggiore convinzione alla felice intuizione di introdurre, nell’ordinario curricolo del liceo linguistico, la lingua russa, unica realtà del genere in tutta l’Italia centro meridionale. Le rilevanti opportunità di lavoro che si apriranno per gli alunni che completeranno gli studi, conseguendo il diploma statale superiore con il piano di studi relativo alla lingua russa, siamo certi che spingeranno tanti altri ragazzi e famiglie ad avvicinarsi a questa magnifica lingua”. Ieri pomeriggio è arrivata la nota ufficiale del provveditorato che conferma le risorse necessarie per lo studio del russo nel liceo alcamese. “Intanto credo che è stato fatto un importante passo in avanti – sostiene un genitore dei 16 studenti dell’ex sezione ‘D’, Baldo Viola -, anche se chiedevamo l’istituzione della sezione. In questo modo ai nostri ragazzi sarà garantito ciò per cui lo scorso anno si erano iscritti, certamente è già un obiettivo importante per noi”.