Alcamo, l’appello del M5S: “Rinunciate al rimborso”

0
598

Ora che la restituzione delle indennità trattenute a titolo di sanzione per lo sforamento del patto di stabilità nel 2011 ha ricevuto la definitiva conferma da un decreto del Ministero dell’Interno e che una recente determina dirigenziale del Comune di Alcamo effettua il ricalcolo delle somme dovute a consiglieri ed amministratori, il Movimento 5 Stelle rinnova l’appello affinché rinuncino a tali somme – appello già lanciato dopo l’emissione della sentenza della Corte Costituzionale che sanciva l’illegittimità della sanzione.

“I Portavoce 5 stelle eletti sia in Parlamento che in Regione che nei Consigli comunali, – ricorda il movimento -versano ogni mese metà del loro stipendio in un fondo per il microcredito alle piccole e medie imprese”. Tra l’altro sottolineano i 5 Stelle che “Seppure siano state giudicate incostituzionali le modalità di applicazione delle sanzioni, resta saldo il principio in base al quale la cattiva gestione di Alcamo ha portato la città ad un effettivo sforamento dei conti con tutto ciò che ne deriva”; secondo i 5 stelle, dunque se dal punto di vista giuridico la restituzione appare dovuta, non sarebbe così scontata dal punto di vista dell’onestà politica ed intellettuale.

Si tratta, più nel dettaglio di 111.230, 08 euro da destinare ai consiglieri comunali, 5. 826 euro al presidente del Consiglio Comunale e 70.501,29 euro ad assessori e sindaco. Tali e tante sono le carenze e le esigenze della città che ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta per trovare una destinazione ottimale a tali importi.

“L’amministrazione potrebbe considerare questi soldi come un’opportunità, come un regalo da fare alla comunità”, dice ai nostri microfoni Laura Pizzitola, del Meetup di Alcamo, mentre questo è l’invito del Movimento in una nota rivolta a tutti gli amministratori alcamesi: “Mentre la crisi pare farsi ogni giorno più grave e il tessuto sociale alcamese si va sfaldando, un’amministrazione in costante fibrillazione alla ricerca de “la ricetta per il perfetto rimpasto”, comodamente trova facile autoassoluzione imputando il drammatico e ormai cronico immobilismo alla perenne CARENZA DI FONDI. Ebbene, questa è l’occasione di dimostrare NEI FATTI che la politica NON è una remunerativa carriera ma è porsi al servizio della Comunità”.

Prolonged exposure to the sun can cause wrinkles or even skin cancer
isabel marant sneakers Fila Vintage Clothing Through The Years

Paris and Washington DC
valentinoWays to Wear Silk Shawls