Alcamo-La chiesa di San Pietro riapre le porte

0
96

L’antica chiesa di San Pietro, che si trova nella via Barone di San Giuseppe ad Alcamo, riapre le porte. E l’iniziativa della delegazione del Fai di Alcamo è fondata su precisi elementi: ovvero la grande curiosità e quindi la massiccia partecipazione delle persone per vedere un antico immobile sempre chiuso. Il tempio, che fa parte del corpo dell’Ipab San Pietro, venne danneggiato dal terremoto del 1968 e quindi chiuso alla fruizione. Una ventina di anni fa, grazie al finanziamento di 300 milioni delle vecchie lire e all’impegno del suo presidente il compianto Mario Adamo, il Genio civile appaltò i lavori di ripristino e consolidamento. Venne quindi realizzato il tetto e relativa copertura per evitare ulteriori degradi a causa degli agenti atmosferici. Il bene monumentale all’interno non gode buona salute ma resta il fatto positivo che si è riusciti a salvaguardarlo. La chiesa di San Pietro potrà essere visita oggi e domani venerdì dalle 17 alle ore 22  e sabato dalle 17 alle 20. Si potrà ammirare quindi la mostra “L’Arte a tavola” allestita dall’architetto Valeria Ingrao. Progetto grafico dell’architetto Gabriele D’Angelo. La chiesa di San Pietro è stata aperta lo scorso fine settimana nel corso del tradizionale appuntamento delle “Giornate di primavera”, promosse dal Fai e che in tutta Italia consentono di potere visitare e ammirare beni architettonici solitamente chiusi al pubblico. Oltre a San Pietro di nuovo riaperta oggi pomeriggio e domani, domenica scorsa è stato possibile visitare Villa Luisa, la cappella della Pia Opera Pastore e la chiesa di San Tommaso.