Alcamo, Kiwanis club, solidarietà e iniziative per aiutare chi soffre

L’Ave Maria di Gounod, cantata dal soprano Manuela Li Cauli ha concluso la Giornata di solidarietà, promossa da Silvana Giacone, presidente del Kiwanis club di Alcamo, che si è tenuta nella chiesa Madre sabato pomeriggio. Una cerimonia partecipata e nel pieno rispetto delle norme anticovid, articolatasi in momenti di preghiera e di iniziative verso gli altri. Verso persone che hanno bisogno in questo momento particolare in cui un virus sta flagellando l’umanità provocando morti e disperazione in cui si dibattono tantissime persone. La celebrazione eucaristica è stata presieduta dall’arciprete monsignor Aldo Giordano con messa dedicata dal Kiwanis in ricordo di tutte le morti per il covid 19.  “Una occasione anche – ha sottolineato Silvana Giacone – per pregare per quanti operano in trincea, tutti: medici, infermieri, operatori sanitari, volontari, impiegati e per ringraziali, ma anche per chiedere a Dio la forza per continuare a lottare con la fiducia di chi, anche grazie alla scienza, crede nella vittoria del bene sul male”. La chiesa Madre, una delle più belle della Sicilia per le opere d’arte che ospita, non è stata scelta a caso. Dalla chiesa Madre esce il simulacro di Maria Santissima dei Miracoli, patrona della città, il 21 giugno, giornata in cui si conclude il festino. E alla Madonna sono state rivolte preghiere affinchè venga sconfitto questo flagello. Un sostegno sarà inviato ai bambini dello Yemen dal Kiwanis di Alcamo così come un contributo alla locale Caritas. E in aggiunta, a quanto raccolto, sabato pomeriggio, all’ingresso in chiesa, un contributo è stato dato ad  un’Associazione che opera nel nostro territorio, la “Palma Vitae”, con sede a Partanna che associa e sostiene donne vittime di violenza. Presenti la presidente Giusy Agueli e la vice Giusy Ferrara di Alcamo. In particolare Agueci e Ferrara hanno ringraziato “il Kiwanis di Alcamo per avere scelto e sostenuto l’operato dell’associazione Palma Vitae e per avere contribuito così a dare un’ aiuto alle donne in difficoltà e vittime di violenza che seguiamo in questo tempo così difficile di privazioni, di sofferenze e mancanze”.  Presenti alla cerimonia rappresentati di club service e associazioni, che si sono uniti al coro unanime dei soci del Kiwanis di Alcamo, che hanno apprezzato l’iniziativa della presidente Silvana Giacone.