Alcamo – Imprese extra agricole e contributi a fondo perduto, incontro informativo

0
372

 

Un incontro informativo sul bando che prevede “Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori commercio – artigianale – turistico – servizi – innovazione tecnologica”. Si tratta della sottomisura 6.4, operazione 6.4.C, prevista dal Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2014-2020: se parlerà ad Alcamo martedì prossimo, 14 novembre, presso l’Auditorium del Collegio dei Gesuiti: un appuntamento voluto dal Comune e realizzato in collaborazione con dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Marittima. «Questo incontro – spiega l’assessore al Turismo, Sviluppo Rurale e Politiche Comunitarie, Lorella di Giovanni – si colloca all’interno di un progetto più ampio, volto a valorizzare il turismo rurale e le filiere agroalimentari locali». La scadenza del bando è fissata al 20 febbraio 2018. Il sostegno prevede in tutta l’operazione un’intensità di aiuto del 75% con un massimale di 200.000 euro per impresa unica nell’arco di tre esercizi finanziari, mentre al di sotto della soglia minima di 30 mila euro l’iniziativa progettuale non può essere considerata ammissibile. I beneficiari sono: gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività attraverso l’avvio di attività extra agricola; le persone fisiche; le microimprese e le piccole imprese. L’operazione intende sostenere investimenti per: attività di B&B; valorizzazione di prodotti artigianali e industriali; gli interventi per creazione e lo sviluppo di attività commerciali; i servizi turistici, servizi ricreativi, di intrattenimento, servizi per l’integrazione sociale in genere, servizi di manutenzione ambientale, per la fruizione di aree naturali quali Natura 2000, parchi o riserve. L’obiettivo dell’operazione, in particolare, è di incentivare gli investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole, favorendo sia la creazione di nuovi posti di lavoro che la erogazione di servizi finalizzati al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali nei territori rurali. Si intendono sostenere le attività rivolte al completamento di filiere locali e alla valorizzazione delle specificità culturali e enogastronomiche connesse alle produzioni agricole e alimentari di qualità, il rafforzamento dell’offerta turistica con strutture di accoglienza e servizi. Gli investimenti potranno quindi essere rivolti anche ad attività imprenditoriali di trasformazione e commercializzazione di produzioni agricole. Per ciò che riguarda i servizi, si intende promuovere la diffusione di attività destinate ad incrementare il livello e la qualità di servizi per il turismo quali guide, servizi informativi, investimenti in strutture per attività di intrattenimento e divertimento e per attività di ristorazione. Una particolare attenzione sarà rivolta ai servizi alla persona e alle iniziative portatrici di innovazioni. Altro prioritario obiettivo è quello di contrastare lo spopolamento dei territori rurali: le iniziative dovranno tendere alla creazione di nuovi posti di lavoro, il consolidamento dell’occupazione favorendo anche l’ingresso di donne e giovani nel mercato del lavoro e il mantenimento della popolazione rurale attiva.

Per consultare la documentazione integrale del bando http://www.psrsicilia.it/2014-2020/bandi-e-avvisi/

L’incontro di martedì 14 novembre prevede:

Ore 17.00

Registrazione partecipanti

Ore 17.30

Saluti

Domenico Surdi –Sindaco Città di Alcamo

Lorella Di Giovanni – Assessore allo Sviluppo Rurale – Città di Alcamo

Ore 17.45

Introduzione lavori

Giuseppe Spartà – Dirigente Servizio Ispettorato dell’Agricoltura di Trapani

Ore 18,00

“Il sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole” –

Bando e Disposizioni Attuative Mis. 6.4.C

Pietro Vultaggio – Dirigente UO Interventi Assistenza Tecnica

Ispettorato dell’Agricoltura di Trapani

Ore 18,30 – Interventi programmati

Andrea Ferrarella – GAL Golfo di Castellammare

Dibattito

Ore 19,30

Fine lavori