Alcamo. Il consigliere Sucameli passa con Sicilia Futura

0
534

Ultima destinazione conosciuta. Ma sarà davvero l’ultima? Ieri sera in consiglio comunale Giacomo Sucameli, politico di lungo corso con tanti salti da un partito all’altro, ha annunciato di passare col movimento Sicilia Futura, fondato da Totò Cardinale, uscito con le ossa rotte nelle ultime consultazioni regionali. Sucameli ha dichiarato “di abbandonare il Pd con cui non c’è mai stato dialogo”. Insomma sembra la scoperta dell’acqua calda poiché facendo un passo indietro di quasi tre anni gli alcamesi si ricordano quanto sia  stato travagliato il parto della sua candidatura nelle liste del  Pd alle ultime  elezioni comunali. Giacomo Sucameli allora era legato a Palo Ruggirello. Ma mai ha nascosto coerentemente il suo legame con Totò Cuffaro. Il Pd alcamese perde un consigliere, in un periodo, che dura da troppo tempo,  in cui la sua presenza sulla realtà politica locale, e non solo, sembra sparita. Una tantum il Pd alcamese elargisce un comunicato stampa con critiche all’amministrazione comunale e il giorno dopo cala il silenzio. Insomma torna in letargo. L’importante non è tanto quello che si fa per la città ma farsi un giro sui mass media, molti dei quali leggono papale papale le esternazioni del Pd. Ma il Partito democratico  è in fase di ricostruzione per risalire la china. Il mese entrante inaugurerà una nuova segreteria nella via Francesco Crispi  di Alcamo e sbandiererà, ai quattro venti, progetti e programmi da attuare. Ma per Giacomo Sucameli, Sicilia Futura è un momento di passaggio o di approdo? Ricordiamo che uno del massimi esponenti di Sicilia Futura è l’ex sindaco Giacomo Scala, che pur non essendo stato eletto alle ultime regionali, ha fatto un figurone. Giacomo Sucameli, allora nell’Udeur fece parte per un breve periodo della giunta Scala. Si dimise da consigliere comunale per fare l’assessore alla Polizia urbana. Scala gli revocò la delega dopo pochi mesi e Sucameli rimase a spasso.  Ora sembra ci sia un ritorno di fiamma con Scala. Ma tanti boatos, non smentiti, danno quasi per certo il prossimo passaggio di Giacomo Scala con Forza Italia.  Lo seguirà anche Sucameli? I due Giacomini cammineranno a braccetto? Tutti interrogativi che probabilmente presto avranno una risposta. Post scriptum: determinanti per la elezione di Gianfranco Miccichè, Forza Italia, per l’elezione a presidente dell’Assemblea regionale sono stati i voti dei due deputati di Sicilia Futura.