Alcamo, identificato pirata della strada

    0
    327

    Identificato dai carabinieri di Alcamo il pirata della strada che nella notte tra il 26 ed il 27 maggio, ha investito due ragazze minorenni a bordo del loro scooter, mentre percorrevano, intorno alle ore 23,00, la S.S.187 all’altezza della spiaggia Playa.

    Le ragazze erano state violentemente tamponate da una autovettura che procedeva ad alta velocità; l’urto aveva scaraventato le due giovani a terra, oltre a frantumare diverse parti dello scooter. Nonostante ciò l’auto non aveva  accennato a fermarsi e aveva continuato indisturbata la sua corsa.

    Le ragazze avevano, allora, avvisato i familiari che hanno chiamato i carabinieri: immediato l’intervento delle pattuglie del nucleo radiomobile di Alcamo che ha allertato il 118.

    Le due giovani erano state trasportate in ambulanza all’ospedale di Alcamo dove, fortunatamente, se l’erano cavata con lividi, escoriazioni, tanta paura e qualche giorno di prognosi.

    Le ricerche dei carabinieri, agevolate dalle riprese di alcune telecamere di sicurezza presenti vicino al luogo dell’impatto, sono continuate nei giorni successivi, fino all’individuazione del soggetto alla guida dell’autovettura.

    Le telecamere hanno dimostrato che l’uomo alla guida, non solo non si era fermato al momento dell’impatto, ma diverse ore dopo (intorno alle 3 di notte) con alcuni amici ed un’altra vettura era tornato sul luogo dell’incidente per “raccogliere” eventuali parti dell’ automobile.

    Le indagini hanno permesso di verificare che già la mattina successiva l’uomo aveva provveduto, in tutta fretta, a fare riparare i danni della sua auto.

    Questo non ha però fermato gli investigatori del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Alcamo, che identificato l’autore del reato, lo hanno messo alle strette fino a farlo confessare ed ammettere le sue responsabilità.

    L’uomo, un alcamese di 36anni, pregiudicato, è stato denunciato a piede libero per “omissione di soccorso e fuga a seguito di incidente stradale con feriti e lesioni personali”. L’autovettura, una berlina di grossa cilindrata, è stata sottoposta a sequestro.