Alcamo, i due nidi comunali in apertura il prossimo 1 ottobre

I due asili comunali di Alcamo apriranno battenti il prossimo 1 ottobre.

A confermarlo non solo il sindaco tramite un post facebook ma anche l’assessore ai servizi sociali, Stefano Alessandra.

Secondo quanto riferito dal componente della giunta Surdi, circa una settimana fa si sarebbe tenuta una riunione informativa tra le parti politiche, le coordinatrici degli asili nido — il “Rodari” e il “Salgari” — e i rappresentanti dei genitori degli alunni. Una riunione in cui si sarebbe parlato non solo della prevista data di apertura dei nidi, ma anche delle procedure anti-covid da espletare prima del primo ottobre. Tutte informazioni che i partecipanti avrebbero dovuto riportare a tutti gli interessati.

Tuttavia, qualche mamma e anche qualche maestra negli ultimi giorni ha riferito di non sapere assolutamente nulla in merito al destino degli asili nido comunali in questo nuovo ciclo 2020-2021. Solitamente infatti l’apertura dei nidi avviene il 10 settembre. Ma per Stefano Alessandra questa mancanza di informazione, se davvero esiste, deve essere addebitata alle coordinatrici e alle rappresentanti dei genitori, che per l’appunto sono state sempre aggiornate su tutto.

In particolare, martedì 29 settembre dovrebbero terminare i test sierologici tuttora in corso per tutte le maestre del Rodari e del Salgari. Ed entro mercoledì 30 settembre, il giorno prima dell’ingresso a scuola dei bambini, si dovrebbe effettuare un secondo intervento di sanificazione dei locali – “il primo intervento, assicura l’assessore, è stato già effettuato”.

In questi ultimi 3 giorni lavorativi, dunque, si provvederà anche alla pulizia dei giardini interni dei due asili, all’apposizione di strisce orizzontali per la segnalazione dei percorsi in entrata ed in uscita dai locali, e alla distribuzione di gel disinfettanti per le mani. Insomma seppure in fretta e furia, il tutto dovrebbe essere pronto prima del fatidico primo ottobre. “Dovrebbe” perchè ad esempio anche nella scuola dell’infanzia “Froebel” di via Pia Opera Pastore, gli interventi di pulizia a carico della ditta Camedil sarebbero dovuti terminare prima dell’inizio della scuola lo scorso 24 settembre — e invece il giardino dello stesso istituto si è presentato agli occhi di bambini, insegnanti e genitori, proprio nel primo giorno dell’accoglienza, con erbacce e sterpaglie infestanti tali da impedire l’accesso a tutti i presenti.