Alcamo, giornate Fai. Si aprono le porte di 4 antichi palazzi

0
360

Si aprono le porte di antichi palazzi alcamesi grazie al FAI Alcamo per l’appuntamento che presenterà, in collaborazione con WEarchitettura, dal titolo “La privatezza degli spazi”, manifestazione inserita nella giornata nazionale del FAI e che si svolgerà nel centro storico di Alcamo da venerdì a domenica prossimi. Il tema sono gli spazi privati e vissuti, l’abitazione nei suoi aspetti fondamentali, la casa specchio di chi la abita o l’ha abitata negli anni. Un racconto dei diversi “luoghi” che è insieme fisico e di significato. Si partirà in questa edizione con l’entrare nel luogo, attraverso l’Ingresso, il biglietto da visita con cui inizia il racconto della proprietà. Si apriranno 4 ingressi di palazzi storici privati, alcuni mai aperti al pubblico e ogni “INGRESSO” conterrà un evento che arricchirà la visita: di Palazzo Peria in corso VI Aprile; Palazzo Polizzi Narici in via Amendola; Palazzo Fundarò in corso VI Aprile; Palazzo Aversa in via Porta Stella. Gli eventi che si svolgeranno negli ingressi dei Palazzi Storici prevedono laboratori per bambini. Le lezioni d’architettura preparate dagli architetti tutor Mirella Rocca, Livio Di Graziano e Jolanda Anselmo per i piccoli alunni si svolgeranno nelle classi terza A e terza B del Plesso San Domenico Savio del Maria Montessori di Alcamo e l’insegnante delle classi Enza Maniscalchi coordinerà le lezioni.
Anche quest’anno vi sarà la partecipazione di alcuni Istituti superiori di Alcamo che accompagneranno la visita con gli apprendisti ciceroni. Prevista la presentazione di libri con intervento della scrittrice alcamese Maria Sandias, e la proiezione di cortometraggi a cura di Segni Nuovi. Oggi alle 17 la presentazione del programma nel Collegio dei Gesuiti.