Alcamo, concorso lirico. Da venerdì sfida fra 52 cantanti da 19 nazioni

0
183

“Il premio viene conferito quale riconoscimento a personalità della cultura e dell’arte mondiale che in modo disinteressato ma entusiastico, professionale, continuo e costante hanno svolto e svolgono la loro attività in campi della conoscenza, della ricerca, della scienza e delle arti ove trovano conforto, stimolo, interesse e tanto altro tutti gli esseri umani”. Questa la motivazione che accompagna dal 2001 la consegna di un’artistica opera in argento per il premio internazionale Visi d’Arte Città di Alcamo. Il premio è stato istituito nell’ambito del concorso internazionale per cantanti lirici. L’ edizione 2019 si celebra da venerdì a domenica prossimi. Il premio sarà conferito all’arcivescovo Santo Marcianò, calabrese, Ordinario militare per l’Italia. Verranno anche conferiti tre premi “Ciullo d’Alcamo”.’ Il concorso è organizzato dall’Associazione amici della musica di Alcamo, presieduta da Francesco Bambina. Sono 52, provenienti da 19 nazioni, i cantanti che parteciperanno a concorso. Per la prima volta parteciperà una cantante proveniente dal Sudafrica. Queste le altre nazioni rappresentate: Cile, Israele, Brasile, Camerun, Tailandia, Polonia, Russia, Romania, Giappone, Olanda, Inghilterra, Francia, Moldavia, Cina, Ucraina, Usa, Corea del sud con il maggior numero di cantanti: 13 mentre sono undici quelli italiani di cui nove siciliani. Al vincitore andrà un premio di 3 mila euro. Previsti altri premi sia in denaro che in borse di studio. Le selezioni si svolgeranno al teatro Cielo e al centro congressi Marconi. La finale domenica 13 ottobre. La giuria è formata da artisti di fama internazionale, presieduta da Edda Moser, soprano, tedesco e docente universitaria.