Alcamo-Festività pasquali tra religione e tradizioni popolari

0
325

Lo scampanio dei sacri bronzi alla mezzanotte di oggi annuncerà la Resurrezione di Cristo in tutte le chiese dove le funzioni religiose iniziano alle 22.30. Grande è la partecipazione dei fedeli alle celebrazioni eucaristiche in programma domani, che concludono i riti della Settimana Santa con la celebrazione della Santa Pasqua. Riti iniziati con la Domenica delle Palme e proseguiti con le varie funzioni tra le quali quelle del giovedì santo con la lavanda dei piedi e le visite alle chiese. Ieri dalla chiesa di sant’Oliva è uscita la processione del Cristo morto e dell’Addolorata. Sia la bara del Cristo morto che la statua dell’Addolorata vengono portate a spalla dai congregati vestiti di nero. Il sabato santo, cioè oggi, prima della riforma liturgica che ha trasferito alla mezzanotte la messa di Resurrezione, già dal primo mattino Alcamo si vestiva a festa. Negozi pieni per la spesa e i garzoni consegnavano a domicilio agnelli pasquali di pasta reale, cassate, e uova di cioccolato molto grandi quelli donate alle fidanzate. Un altro aspetto della giornata di Pasqua è quello relativo ai pranzi. Oggi la maggior parte delle famiglie consuma un lauto pasto nei ristoranti, che nelle nostre zone e non solo da giorni non accettano più prenotazioni perché c’è il tutto esaurito. Le uova simbolo della vita, cannatuna, non mancano sulle tavole e per il giorno di Pasquetta la prima gita fuori porta con la riapertura della case di villeggiatura, sottoposte in questi giorni alle grandi pulizie. Pasta a forno, pasta con l’aglio, vari tipi di arrosto: dai carciofi, alle sarde, agli sgombri ma è principalmente la carne di agnello e quando si trova il castrato, a finire sulle griglie, accompagnata da salsiccia e tanto altro. Dolce per eccellenza è la cassata siciliana. Aria di festa che richiede negli spostamenti in auto la massima prudenza e non guidare quando si è bevuto qualche bicchiere di troppo anche se bisogna sottolineare che oggi l’80 per cento degli incidenti si verifica per l’uso di cellulari e altro alla guida e purtroppo mancano i controlli delle forze dell’ordine per contenere questo gravissimo fenomeno che si paga in vite umane. Buona Pasqua.