Alcamo, due nuove auto per la Polizia municipale

0
535

 

Consegnate al Corpo di Polizia municipale di Alcamo e già rese operative due nuove autovetture di servizio. Si tratta di due Renault Clio, omologate per servizi di Polizia stradale, allestite con colori d’istituto e dotate dei relativi equipaggiamenti speciali. L’acquisto dei veicoli è stato necessario per far fronte alle varie esigenze di servizio, considerato che alcuni mezzi in dotazione al Corpo erano stati dismessi. Le due autovetture sono state acquistate con provvedimento del 2014 tramite adesione alla piattaforma CONSIP per un costo complessivo di Euro 27.764,46. “La spesa è stata finanziata – afferma il comandante Giuseppe Fazio – con i proventi delle contravvenzioni alle norme sulla circolazione stradale, come previsto dall’art. 208 del C.D.S. che riserva una quota per la fornitura di attrezzature per i servizi di polizia stradale”. Se, infatti, automobilisti e centauri alcamesi, da una parte con le loro infrazioni rendono ancora più caotica la condizione della viabilità urbana, dall’altra permettono cospicui introiti al Comune e quindi ulteriori investimenti proprio sul fronte della circolazione stradale. Nel 2014 sono state elevate sanzioni per violazioni al codice della strada nel territorio alcamese pari a ben 569 mila euro e addirittura in bilancio si prevede che quest’anno la cifra possa lievitare a 615 mila euro. Che, facendo un rapido calcolo, vuol dire più di 1.500 euro al giorno. Una somma notevole per un territorio di 45 mila abitanti come quello alcamese. Ma è facile rendersi conto che gli alcamesi al volante indisciplinati non siano proprio “casi isolati”: basta fare un giro in città, dal centro storico, tra corso VI Aprile e strade limitrofe, ai viali Europa e Italia per comprendere come gli importi provenienti dalle entrate delle contravvenzioni raggiungano livelli così elevati.