Alcamo, domani “Vento di legalità”

0
447

Martedì 28 gennaio, a partire dalle ore 9.00, il Teatro Cielo d’Alcamo (in piazza Castello), di Alcamo, ospiterà la 2° edizione di “Vento di legalità – liberi dal pizzo” ideato, voluto e curato da Caterina Viola e realizzato in collaborazione con Osservatorio ndrangheta di Reggio Calabria, Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato di Cinisi, Presidio dei Castelli Romani di “Libera”, Coordinamento Provinciale di Latina di “Libera”, Coordinamento Regionale Siciliano di “Libera”, Coordinamento Provinciale di Trapani di “Libera”, Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia, Confraternita di Misericordia di Ariccia e di Alcamo. Il Comune di Alcamo che ospita l’evento, coinvolto nella fase iniziale, ha subito manifestato il suo interesse ed il suo gradimento, facendo leva sul suo decennale impegno sul fronte della legalità.

“Vento di legalità”, come ha ribadito la curatrice dell’evento, Caterina Viola, “ha l’obiettivo di contribuire al miglioramento della conoscenza sulle mafie, sulla loro identità, sul loro sistema simbolico e sulle attività antimafia

della società civile e delle Istituzioni”.

“L’Agenzia delle Entrate – tiene a ribadire l’organizzatrice – è coinvolta da anni sul fronte della legalità attraverso le esperienze di Fisco- scuola con i giovani studenti. Per queste ragioni si è ritenuto opportuno coinvolgerla in questo Incontro, in modo che possa dare un segnale di partecipazione autorevole ed efficace”.

Il programma della giornata prevede, con inizio alle ore 9,00, il saluto delle autorità ai ragazzi, l’intervento dei relatori, a cui seguirà, il dibattito fra relatori e alunni. Tra i saluti di apertura quello del sindaco di Alcamo Sebastiano Bonventre e quello di Roberto Angelo De Simone, presidente del Tribunale di Trapani; e tra i relatori, Ottavio Sferlazza, procuratore aggiunto della Procura di Reggio Marco Di Capua, vice-direttore vicario dell’Agenzia delle Entrate, Enzo Ciconte, docente universitario dell’Università dell’Aquila; Claudio La Camera, direttore Osservatorio ndrangheta di Reggio Calabria. Tra i partecipanti: Filippo Cogliandro, chef imprenditore e ambasciatore antiracket per la ristorazione italiana nel mondo.

Alle ore 14,00 riprenderà il dialogo con i ragazzi, cui seguirà, la premiazione degli elaborati con la consegna del libro bianco: una pregevole ed unica, nel suo genere, raccolta di tutti gli elaborati della I e della II edizione di “Vento di legalità”. La curatrice assicura che il volume sarà aggiornato con gli eventi che, nel tempo, saranno progettati e realizzati.

Numerose le scuole che hanno partecipato, preventivamente, nella fase concorsuale del prestigioso evento curato da Caterina Viola: per Alcamo l’Istituto superiore “Giuseppe Ferro”, l’Istituto superiore “Fazio Allmayer”, il Tecnico Commerciale e per Geometri “G. Caruso”, l’Istituto Comprensivo “Navarra”, l’Istituto Comprensivo “Bagolino”, l’Istituto Comprensivo “Montessori”, l’Istituto Comprensivo “Rocca”; per Calatafimi Segesta, l’Istituto Comprensivo “Vivona”; per Campobello di Mazara, l’Istituto Superiore “R. D’Altavilla – V. Accardi”; per Carini, l’Istituto Comprensivo Laura Lanza; per Castellammare del Golfo, l’Istituto Comprensivo “Pascoli” e “Pirandello”, l’Istituto Comprensivo “Pitré” e “Manzoni”, l’Istituto Superiore “Piersanti Mattarella” e “D. Dolci” ; per Buseto/Erice, l’Istituto Comprensivo “G. Mazzini”; per Castelvetrano, il Liceo Classico “G. Pantaleo”, il Liceo Linguistico “P. Pino Puglisi”, l’Istituto Superiore di Scienze Umane “G. Gentile”, l’Istituto Superiore “M. Cipolla”; per Corleone, l’lstituto d’lstruzione Superiore Statale “Don G. Colletto”; per Menfi, l’Istituto Superiore “T. Fazello”, sezione “E. Fermi”; per Partinico, l’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “Mario Orso Corbino”; per Sciacca, l’Istituto Superiore “T. Fazello”, sezione “Fazello”; per Trapani, l’Istituto Superiore “S. Calvino” e “G. B. Amico” .

Partecipazione straordinaria sarà quella degli studenti del Liceo Scientifico “Vailati” di Ginsano (Roma), tra i vincitori della precedente edizione. I ragazzi saranno ospitati dal Comune di Castellammare del Golfo.

“Sotto questo aspetto, continua Caterina Viola, i giovani sono gli interlocutori privilegiati di questo valore e i punti di riferimento per impostare un sistema formativo che lotti contro l’arroganza dei centri di potere che usano apparati coercitivi collusi con le mafie”, e puntualizza “la loro formazione, in base alla comunicazione diretta delle esperienze di chi è impegnato sul fronte della legalità, è tra i più efficaci strumenti educativi. ‘Vento di legalità’ ha previsto, infatti, l’incontro con i giovani studenti e con alcuni imprenditori che hanno denunziato il pizzo. Gli studenti, provenienti dalle scuole medie inferiori e superiori del territorio in cui si è radicato e si svolge l’incontro, sono stati invitati a redigere delle brevi ricerche su un tema prestabilito tra i tre indicati da un apposito bando: estorsione e usura; corruzione nella pubblica amministrazione; evasione. L’incontro del 28 è una sintesi culturale per un percorso condiviso di crescita culturale e di radicamento della legalità”.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming collegandosi al sito www.comune.alcamo.tp.it.

 

But I never really understand the whole fedora thing
chanel espadrilles Skullcandy Looks Like a Headache

the movies fancy dress outfits in the
louis vuitton neverfulPottery Barn Kids’ Backpacks and Lunch Totes