Alcamo-denunciato per diffamazione, ex assessore prosciolto in Cassazione

0
421

La Cassazione mette la parola fine alla contesa ad Alcamo tra l’ex dipendente comunale Antonino Spinò e l’ex assessore e consigliere comunale Peppe Canzoneri (nella foto). Dopo aver subito una condanna in primo e secondo grado per diffamazione, Canzoneri è stato assolto all’ultimo grado di giudizio in via definitiva. E’ stato accolto il ricorso presentato dagli avvocati Aurelio Cacciapalle e Nino Marino che hanno difeso Canzoneri. Il reato contestato all’ex assessore e consigliere era quello di diffamazione nei confronti di Spinò. Incriminata la frase pronunciata in consiglio da Canzoneri il quale disse che al Comune non si era mai verificato alcun caso di mobbing, proprio nel periodo in cui Spinò aveva avviato un procedimento per mobbing nei confronti di alcuni suoi ex superiori. La Suprema Corte ha motivato che Canzoneri fece un intervento politico, e pertanto come tale incensurabile, e peraltro nell’interesse del Comune.