Alcamo Dal 4 al 7 ottobre Concorso Lirico Internazionale, 45 gli iscritti

0
342

Sono quarantacinque, provenienti da 15 nazioni, i concorrenti che si sfideranno alla 21esima edizione del Concorso internazionale per cantanti lirici “Città di Alcamo”, in programma al teatro Cielo dal 4 al 7 ottobre prossimi. La delegazione più numerosa con 14 cantanti verrà dalla Corea del Sud. Buona la rappresentanza italiana per l’edizione 2018, con 13 cantanti. Il concorso è organizzato dall’Associazione  amici della musica, presieduta da Francesco Bambina. Giappone, Corea del Sud, Italia, Tailandia, Argentina, Cile, Polonia, Usa, Canada, Germania, Serbia, Ucraina, Russia; Macedonia, Bulgaria saranno rappresentate da giovani cantanti, alcuni dei quali dopo avere esordito ad Alcamo, stanno facendo un’ottima carriera. Ad Antonio Balsamo, palermitano, sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione e l’argentino don Guillermo Basanes, consigliere generale dei padri salesiani nel mondo, riceveranno il premio internazionale per la cultura “Città di Alcamo”. La cerimonia durante la serata di gala in programma domenica 7 ottobre. Il premio a queste  due personalità  si inserisce nella scia dei riconoscimenti tributati negli anni ad Armani, Capello, Camilleri, Pietro Grasso, ai comandanti generali di Guardia di Finanza e Capitaneria di porto, esponenti del Vaticano  e tanti altri. Lo scorso anno premio a Raffaele Cantone, autorità dell’Anticorruzione. La presenza ad Alcamo di personaggi noti, non solo in Italia, dimostra l’importanza del concorso.  Lo scorso anno i partecipanti sono stati 95 e molti giovani sud americani quest’anno sono stati penalizzati dalla crisi che investe i loro paesi e quindi non hanno la possibilità economica di venire ad Alcamo nonostante abbiano superato le preselezioni nei loro paesi.  La giuria è presieduta dal famoso tenore italiano Giuseppe Filianoti, che vive negli Usa. Dal soprano Lella Cuberly del Texas e da Alessandro Di Gloria del teatro Massimo di Palermo. E grazie alla convenzione sottoscritta tra Francesco Bambina e Leonardo Di Franco, vice presidente della Fondazione teatro Massimo, un cantante partecipante al concorso sarà invitato per partecipare ad un’opera lirica a Palermo.

Per organizzare una manifestazione così complessa nell’Associazione, presieduta da Francesco Bambina, lavora tutto l’anno uno staff ormai divenuto storico per capacità ed esperienza composto da Angela Di Gregorio, Anna Allegro,  Gino Di Gregorio, Giuseppe Cammarata e la giornalista Cetti Gentile Amenta. La presenza di tanti stranieri rappresenta anche un momento di promozione per Alcamo e il suo territorio.