Alcamo: condomini, si valutano investimenti

0
323

Aree informatizzate in ambienti comuni, processo di abbattimento dei consumi dell’energia elettrica, incentivi per la raccolta dei rifiuti, arredi e addobbi. Il consiglio comunale prova a rilanciare i condomini di Alcamo su cui si sta pensando di investire per migliorare servizi e qualità della vita. La commissione consiliare competente in materia a breve convocherà una riunione per mettere a punto la strategia da adottare e i fabbisogni dei condomini allargando il confronto ad amministratori condominiali, associazioni ambientaliste, agricoltori e gruppi acquisto solidale. L’input è arrivato dal consiglio comunale che ha approvato una mozione di indirizzo, proposta dal consigliere Antonio Fundarò, in cui si dà per l’appunto mandato alla commissione di attivare questa programmazione d’investimenti. Già ci sono delle idee di base da cui partire per finanziare per l’appunto i primi servizi. Si parla anzitutto di risparmi elettrici ed idrici, attraverso l’installazione di riduttori di flusso per rubinetti e kit di lampadine a led per sostituire le vecchie e dispendiose lampadine non a risparmio energetico; tra le idee anche quella di installare raccoglitori di acqua piovana per il giardinaggio e il lavaggio delle auto, computer di condominio negli spazi comuni. Si pensa pure a progetti in grado di promuovere l’acquisto solidale di condominio, anche per specifici beni di facile rendicontazione e distribuzione, come i generi alimentari. L’idea di base è quella di richiedere l’intervento di soggetti privati in grado di anticipare i capitali per gli investimenti volti al risparmio energetico, che, in presenza di chiari audit energetici, trovi il condominio correttamente informato sul rapporto investimenti e ritorno del capitale. Altro punto fondamentale sul quale si sta lavorando è quello di dotare i complessi immobiliari alcamesi di compostiere condominiali negli spazi verdi, per scarti di frutta e verdura, con sconti previsti nella bolletta dei rifiuti. Inoltre il consiglio comunale ha ritenuto opportuno anche di pensare a inserire posti bici e rastrelliere con adeguati sistemi di copertura contro gli agenti atmosferici e di sicurezza contro i furti. “Un’attenta valutazione delle azioni da mettere in atto dall’amministrazione e delle modalità di coinvolgimento dei consessi condominiali – sottolinea il consigliere Fundarò – può essere oggetto di apposite sedute nelle commissioni di lavoro competenti. E’ necessario un coinvolgimento delle associazioni attive in materia di ambiente, coesione sociale, promozione della pacifica convivenza e della qualità di vita nei quartieri”.