Alcamo, concorso per i presepi

Una manifestazione che mira a sostenere e rinvigorire la tradizione alcamese e siciliana della realizzazione di presepi da esposizione. Sulla scorta dell’ottima riuscita della scorsa edizione del concorso “Il Presepe e i suoi Personaggi Tradizione Contemporaneità”, l’Associazione Culturale “Cassaru”, con la collaborazione della cooperativa sociale “Agrigest” e il patrocinio del Comune di Alcamo, indice la V Edizione della medesima iniziativa, che si svolgerà dal 16 dicembre al 6 gennaio. La rappresentazione della nascita di Gesù, il Presepio, espressione culturale dell’identità cristiana, continua a sopravvivere in una realtà sempre più consumistica spesso in contrasto con l’albero di Natale simbolo dello scambio di doni e regali. Il Concorso di quest’anno, dal titolo “Il Presepe: la capacità di trasmettere la fede in modo semplice e popolare” prevede tre diverse categorie: quelli allestiti nelle vetrine dei negozi per la sezione A, nelle parrocchie per la categoria B, e infine, nella sezione C quelli creati da singoli o gruppi. I presepi, che dovranno essere realizzati nel territorio del Comune di Alcamo – mentre per gli eventuali allestimenti fuori zona sarà compito della giuria valutare se prenderli in considerazione o meno, potranno essere realizzati con qualsiasi tecnica e materiale, in forme classiche, moderne, astratte e con ampia libertà di dimensione; purché sia sempre presente il contenuto religioso. Chi volesse partecipare deve apprestarsi: scade, infatti domani il termine per presentare la domanda di iscrizione al concorso che deve essere fatta pervenire sull’apposito modulo alla sede dell’Associazione Cassaru a mezzo fax al 0924 507080 o a mezzo e-mail all’indirizzo di posta elettronica: cassaru@gmail.com. La quota di iscrizione è di 8 euro. I presepi dovranno essere allestiti entro le 12:00 del 16 dicembre, per rimanere aperti al pubblico fino all’Epifania, giorno in cui avverrà la premiazione presso il “Collegio dei Gesuiti ” di Alcamo. Una commissione valuterà a suo insindacabile giudizio le opere vincitrici; saranno assegnati premi in denaro ai presepi classificatisi tra i primi tre posti in ogni categoria: sia per i negozi, che per le parrocchie e i privati previsti un primo, secondo e terzo premio con somme cha vanno dai 500 ai 250 e ai 100 euro. I criteri di valutazione verteranno su: proporzioni nella realizzazione, espressività emotiva e religiosa, plasticità e movimento, effetto cromatico, scenografia, effetti speciali, materiali usati e di e difficoltà legate allo stesso, originalità e cura dei particolari, realizzazione complessiva. Premi speciali saranno assegnati ai presepi non classificati tra i primi tre che si distinguono per qualche caratteristica particolare, mentre a tutti gli altri sarà rilasciato un attestato di partecipazione.