Alcamo, Comune in moto per il nuovo campo di accoglienza stranieri per la vendemmia

0
318

Il Comune di Alcamo rinnova il campo per extracomunitari in vista dell’avvio vendemmia. E’ stato pubblicato dalla Direzione 3 Servizi al cittadino l’avviso per individuare chi vuole organizzare logisticamente l’area per l’accoglienza garantendo un pasto al giorno, il pernottamento e servizi igienici. Al momento gli uffici stanno soltanto procedendo ad un’indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di tutti gli operatori economici interessati da consultare. Come fatto negli ultimi anni il campo sarà realizzato nella palestra di via Guido Gozzano e darà la possibilità  70 extracomunitari di poter avere un tetto sulla testa, evitando quindi gli accampamenti per le strade. E’ chiaro comunque che questa possibilità sarà data soltanto a chi è in regola con il permesso di soggiorno, motivo per cui comunque i bivacchi nelle strade, specie in piazza Pittore Renda, inevitabilmente finiscono con il comparire puntuali. Le istanze di disponibilità a partecipare alla gara, che sarà successivamente bandita attraverso il sistema della procedura negoziata, dovranno pervenire al Comune entro il prossimo 13 agosto. Il campo durerà, secondo quanto programmato dal Comune, dal 3 al 30 settembre e dovrà garantire un’apertura continuativa ogni giorno dalle 17 e sino alle 8 dell’indomani mattina. L’operatore economico che andrà a gestire la struttura potrà introdurre un ticket a carico dello straniero che usufruirà del campo, anche se non è stato in questa fase stabilito ancora il costo (negli anni trascorsi è stato di 2 euro giornaliere). All’incirca 10 mila euro sono stati messi a disposizione dal Comune come costo massimo che saranno corrisposti dietro rilascio di fattura da parte dell’ente gestore che avrà il compito di rendicontare tutte le spese. Nello specifico il gestore dovrà garantire nella palestra di via Guido Gozzano i seguenti servizi: segreteria e logistica, noleggio estintori,      materiale igienico sanitario (farmaci, detergenti per l’igiene personale) ed inoltre  piatti, posate e bicchieri , tovaglioli, sacchi per la spazzatura, carta igienica ecc…, servizio ambulanza con autista e soccorritore assicurato, 70 materassini, sorveglianza, pulizia e disinfestazione e distribuzione di un pasto. L’ente gestore inoltre provvederà alla registrazione degli ospiti, dopo avere effettuato il controllo della regolarità del permesso di soggiorno, nel rispetto delle norme vigenti, in stretto raccordo con le forze dell’ordine ed al giornaliero invio delle presenze al locale commissariato di polizia. Nelle ore notturne sarà assicurato un servizio di sorveglianza con la collaborazione delle associazioni di volontariato. L’avviso è rivolto agli operatori economici che abbiano nel proprio statuto scopi sociali e attività riconducibili alla finalità del servizio di accoglienza degli extracomunitari e che siano iscritte al ‘Registro di Enti e Associazioni’ che svolgono attività a favore degli stranieri immigrati.