Alcamo-Cede manto stradale via Diaz, sopralluogo e ripristino a breve

Sarà stabilito nei prossimi giorni dall’ufficio tecnico del Comune l’entità del danno e le cause che hanno portato a sgretolarsi parte dell’asfalto che era stato appena posato nella via Diaz, arteria fondamentale del centro storico di Alcamo che collega corso VI Aprile con piazza della Repubblica. Un sopralluogo tra la ditta che aveva appena effettuato i lavori dati in appalto dal Comune e i tecnici municipali servirà soprattutto a capire il perché ieri mattina in questa strada si siano letteralmente staccati interi pezzi di bitume che appena qualche giorno fa erano stati sistemati per il totale rifacimento della carreggiata usurata. Due potrebbero essere le cause di quanto accaduto: “Possibile che la bomba d’acqua caduta su Alcamo ieri mattina, la cui quantità è stata davvero notevole, – sostiene l’assessore ai Lavori pubblici, Roberto Russo – abbia creato delle infiltrazioni che hanno sollevato parte di questo manto stradale. Stiamo parlando di appena una decina di metri all’angolo con via Sant’Oliva, tratto che è particolarmente sollecitato dall’intenso traffico veicolare. Oppure è possibile che si siano verificate delle infiltrazioni fognarie, quindi dal sottosuolo, tali da fare distaccare il bitume. Con i nostri tecnici verificheremo la causa e programmeremo l’intervento di riparazione”. Altri danni a seguito dell’intensa pioggia di ieri mattina si sono verificati alla pavimentazione del Collegio dei Gesuiti, all’altezza della biblioteca. Intanto sulla via Diaz divampa la polemica attraverso i social anche perché i lavori sono stati realizzati da poco. “Ritengo che la ditta abbia fatto i lavori secondo quanto richiedeva il capitolato d’appalto – precisa l’assessore – e penso che tutte queste polemiche attraverso i social siano ingenerose nei confronti di chi giornalmente lavora moltissimo per questa città. Insinuare il sospetto che questi lavori non siano stati fatti ad opera d’arte è grave e oltretutto senza conoscere i dettagli della situazione reale che al momento non conosciamo neanche noi. Ripristineremo tutto considerando che davvero siamo stati in presenza di un problema molto circoscritto, se pensiamo che la via Diaz è lunga 300 metri, dettato da un evento meteorico imponderabile”.