Alcamo-Arriva in piazza Ciullo il defibrillatore

0
329

ALCAMO – Un defibrillatore sarà piazzato in piazza Ciullo per essere utilizzato in eventuali casi di emergenza. Sarà a disposizione del Comune attraverso una donazione che verrà fatta dal Rotary Club di Alcamo che ha acquistato l’apparecchio: si tratta di un defibrillatore semiautomatico, aggiornato secondo le nuove linee guida internazionali e corredato con sensori pediatrici e per adulto, dotato della relativa teca allarmata per l’aggiornamento esterno. A darne notizia l’amministrazione comunale alcamese guidata dal sindaco Sebastiano Bonventre che prende atto del generoso gesto del Rotary, accettando il defibrillatore che potrebbe essere allocato in una ‘postazione salvavita’ in Piazza Ciullo, centro nevralgico della città e luogo della movida del sabato sera, così come espressamente richiesto dal Presidente del Rotary, Giuseppe Provenzano. “Sarebbe opportuno – si legge nella nota inviata dal Rotary Club Alcamo al Sindaco – che la collocazione si trovasse nel raggio di azione delle telecamere che insistono sulla piazza, per scoraggiare eventuali atti vandalici”. L’associazione si impegnerà inoltre, attraverso gli istruttori della Croce rossa italiana, a formare in modo sintetico e completo i titolari degli esercizi commerciali e dei luoghi di ritrovo che si trovano in piazza Ciullo in modo da poterne fare utilizzo nei casi per l’appunto di emergenza. Il defibrillatore è un dispositivo che eroga una scossa elettrica al cuore attraverso piastre posizionate sul torace per riavviare il sistema elettrico del cuore. L’erogazione di una scossa elettrica al cuore colpito da arresto cardiaco improvviso blocca brevemente tutta l’attività elettrica cardiaca. Questa breve ‘interruzione’ dal caos elettrico precedente può essere sufficiente per riavviare il battito cardiaco al ritmo normale. Il defibrillatore semiautomatico, che presto sarà a disposizione della comunità alcamese, è uno strumento estremamente semplice da utilizzare: analizza autonomamente il ritmo cardiaco del paziente e determina se è necessaria l’erogazione di uno shock. Le istruzioni vocali e su schermo guidano il soccorritore durante l’esecuzione delle procedure di rianimazione cardiaca. Per poterne fare utilizzo basta un semplicissimo corso di aggiornamento di appena 4 ore. Il soccorritore che utilizza il macchinario deve solo applicare gli elettrodi adesivi sul torace del paziente come indicato su un disegno sugli elettrodi stessi. In caso di richiesta da parte del defibrillatore di erogazione di shock, il soccorritore dovrà semplicemente premere il pulsante lampeggiante di erogazione shock. Se la diagnosi da parte del defibrillatore non prevede l’erogazione dello shock, il defibrillatore è un dispositivo talmente sicuro che anche premendo accidentalmente il tasto di shock non viene erogata la scarica elettrica. I defibrillatori sono estremamente intuitivi nel loro utilizzo, non è necessaria alcuna esperienza medica per saperli utilizzare: bastano pochi minuti di addestramento per imparare a salvare una vita umana.