Alcamo, arriva il consiglio comunale in streaming

0
456

Risale al 25 luglio dello scorso anno l’approvazione della mozione di indirizzo sulla diretta streaming del Consiglio Comunale, presentata dai consiglieri comunali di Alcamo Bene comune, Mauro Ruisi, Sebastiano Dara e Vito Lombardo. Un documento che, in verità, ottenne il consenso di quasi tutti i consiglieri: solo quattro i voti contrari.

Adesso finalmente, a distanza di quasi un anno, sembra stia diventando finalmente realtà la possibilità per i cittadini di seguire in diretta, tramite internet, le sedute dell’assemblea. Sulla home page del sito del Comune è già visibile il pulsante dal quale si può accedere al servizio.

Inizieranno proprio domani, 27 giugnole prime riprese del Consiglio Comunale di Alcamo, fissato per le ore 18:30: un appuntamento atteso da molti cittadini. Di “svolta epocale per ciò che attiene la trasparenza delle attività dei locali organi istituzionali” ha parlato il presidente del massimo consesso civico Giuseppe Scibilia.

“Le video riprese in diretta del Consiglio Comunale sono state una richiesta della città – afferma Scibilia – l’Amministrazione ha, poi, delegato l’ufficio di presidenza a concretizzare l’atto politico, predisponendo l’iter che presupponeva una gara pubblica per l’aggiudicazione del servizio. Il Consiglio comunale, con unità di intenti, è riuscito, adesso, a realizzare ciò che da anni non si era riuscito a fare nonostante vari tentativi”.

E Scibilia rammenta come già ne suo discorso iniziale di insediamento come Presidente del Consiglio aveva messo in evidenza la necessità di far tornare i giovani ad essere protagonisti della vita politica rendendoli vigili testimoni anche del loro lavoro. “Dopo aver seguito il lungo iter burocratico e aver superato altre difficoltà dovute ai tagli in bilancio, siamo riusciti, dopo un anno, nell’intento. Penso – ribadisce Scibilia – che l’attuazione delle riprese streaming sia un atto di grande trasparenza e di condivisione del lavoro di chi ha la responsabilità di governare la città”.