Alcamo, ancora un’aggressione: è allarme

0
390

Carabinieri e polizia stanno dando vita ad un’attività interforze dopo l’ennesima aggressione che si è registrata nell’ultimo mese nel centro storico di Alcamo. C’è chi sostiene che le aggressioni sarebbero anche più di tre ma che ufficialmente ne sono trapelate un numero ristretto, anche per evitare una sorta di psicosi tra la cittadinanza. La collaborazione gomito a gomito tra militari dell’Arma e commissariato nasce proprio dall’esigenza di arginare questo fenomeno che sta vivendo una fase di grande recrudescenza ad Alcamo. Secondo disposizioni arrivate dal comando provinciale dei carabinieri e dalla questura di Trapani è stato dato l’ok ad un controllo più capillare del centro storico nelle ore serali. Le forze dell’ordine pare che stiano seguendo una pista che ricondurrebbe queste aggressioni alla stessa matrice. Dunque potrebbe esserci un’unica regia anche se questa tesi non viene confermata dagli ambienti investigativi ufficialmente in cui si parla di indagini9 a 360 gradi che non escludono alcuna possibilità. La mobilitazione massiccia della forze dell’ordine è scattata dopo questo terzo inquietante episodio che ha visto coinvolta ancora una volta una ragazza che ha denunciato di essere stata aggredita in pieno centro storico. Una ventenne ha riferito ai carabinieri di essere stata picchiata, intorno all’una della notta di Pasqua, da un giovane individuo, di cui poi si sarebbero perse le tracce, nei pressi della via Fratelli Sant’Anna. La ragazza è stata leggermente ferita al volto e si è quindi recata al vicino ospedale “San Vito e Santo Spirito” per essere medicata. In precedenza sono state altre due le aggressioni a ragazze minorenni. Anche le istituzioni hanno alzato la voce chiedendo un rafforzamento dei controlli sul territorio, specie nella zona del centro storico dove si sono verificate queste aggressioni nelle ultime settimane. Un’altra aggressione si sarebbe consumata nei confronti di due ragazzine sedicenni in una stradina del centro storico di corso VI Aprile. Secondo quanto avrebbe appurato il commissariato di polizia, che ha avviato le indagini dopo avere raccolto la denuncia dei rispettivi genitori delle vittime, le minorenni sarebbe state spintonate e una di loro ha riportato anche ferite gravi. Appena due settimane prima era stata denunciata un’altra aggressione ad altrettante ragazzine ancora una volta nella via Fratelli Sant’Anna. Si sta concretizzando l’ipotesi che si è in presenza forse di uno squilibrato, o di un maniaco, che sta letteralmente gettando nel terrore molte giovani.