Alcamo-“Abuso e lesioni”, l’ex sindaco Bonventre e dirigente davanti al gip

0
384

Fissata per lunedì prossimo l’udienza camerale, che sarà celebrata al Tribunale di Trapani, che vede di fronte da un lato l’ex sindaco di Alcamo Sebastiano Bonventre (nella foto) e il dirigente Marco Cascio e dall’altro due asu. Bonventre e Cascio sono indagati per abuso di ufficio e lesioni. La vicenda riguarda il licenziamento di due asu, le quali fecero ricorso davanti al giudice del lavoro, che le reintegrò nel loro incarico. Erano state sospese dall’incarico per “assenza ingiustificata e inottemperanza all’ordine di servizio, impartito dal segretario generale. Entrambe poi denunciarono l’ex sindaco e il dirigente che, come atto dovuto, ricevettero l’avviso di garanzia. L’udienza camerale si svolgerà lunedì davanti al gip Antonio Cavasino per discutere la richiesta di archiviazione, formulata dal pubblico ministero, alla quale si sono opposte le parti offese. L’avviso di garanzia accelerò la decisione di Bonventre di gettare la spugna dopo tre anni di tensioni, dovute anche a ricorsi sulla sua elezione, puntualmente respinti che legittimarono la sua elezione. L’avviso di garanzia fu la goccia che fece traboccare il vaso con le dimissioni, che hanno lasciato una città allo sbando. Per danni morali, biologici e d’immagine le due Asu hanno avanzato una richiesta di risarcimento di 140 mila euro, non esaminata e quindi non accolta dal tribunale del lavoro perché incompetente in materia, ma che potrebbe essere richiesta in altre sedi giudiziarie. Se il Gip deciderà per l’archiviazione verranno a cadere le ipotesi di reato per i quali Bonventre e Cascio hanno ricevuto l’avviso di garanzia.