Alcamo, a rischio i fondi PAC per anziani e minori

“Per Trapani e la sua provincia non sono stati ancora approvati i progetti del primo riparto dei fondi Pac mirati ai servizi per l’infanzia, gli asili nido. Finora hanno ricevuto il via libera dal Ministero dell’Interno solo i piani per l’assistenza agli anziani e, tra l’altro, non in tutti i comuni. Bisogna fare presto perché si rischia di perdere i fondi”. Ad affermarlo sono Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati, insieme a Cgil, Cisl e Uil di Trapani, che lamentano i ritardi nell’approvazione dei progetti dei Pac per i minori, dovuti – secondo quanto risulta ai sindacati – “a rilievi di non conformità alla procedura sollevati dal Ministero dell’Interno”.Per il territorio trapanese il totale delle somme destinate all’assistenza degli anziani ammontano a 3.902.301.A ricevere il via libera sono stati i piani per gli anziani dei comuni di Trapani (con oltre 1 milione e 200 mila euro assegnati), di Marsala, di Castelvetrano e di Mazara del Vallo mentre si attende, ancora, per i comuni di Alcamo e Pantelleria. Il distretto socio-sanitario n. 55 che comprende Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi presentò il Piano di Azione e Coesione –Programma Nazionale per i servizi di cura agli anziani non autosufficienti – ADI (assistenza domiciliare integrata) e PAC minori – a dicembre, illustrando le azioni già finanziate. Per quanto riguarda i servizi integrati per gli anziani l’importo ammonta a 656.941,00 da erogarsi attraverso voucher di servizio e comprensivi della spesa per un automezzo per il trasporto di anziani e disabili per il comune di Calatafimi (24.969,00). Per i sindacati “occorre che i distretti intervengano, in maniera ferma e tempestiva, per richiedere le risorse affinché si evitino inutili attese per l’avvio dei piani già approvati”. Per i servizi di cura all’infanzia le somme ammontano per il trapanese, invece, a oltre 3 milioni. L’importo destinato alla città di Trapani è di oltre 961 mila euro. Per quanto riguarda Alcamo la richiesta al Ministero dell’Interno per il finanziamento dei servizi all’infanzia previsti dal PAC fu inoltrata dal Settore Servizi alla persona sempre a dicembre. Soldi necessari al Comune alcamese per garantire interventi strutturali all’asilo Rodari, a cui spetterebbero 235 mila euro sul totale del finanziamento richiesto, pari a poco meno di 476 mila euro. Il resto dei fondi sono stati ripartiti tra Castellammare del Golfo – con quasi 166 mila euro sarà ristrutturato un locale comunale al fine di realizzare uno spazio gioco per 25 bambini in contrada Bocca della Carruba – e Calatafimi a cui vanno 75 mila euro. “In un momento di forte crisi – affermano i sindacati – non possiamo permetterci di perdere cosi tante risorse indispensabili alle famiglie per far fronte alle esigenze di minori e anziani. Per questo – concludono – abbiamo chiesto un incontro ai comuni capofila dei progetti per i minori volto a individuare i problemi ed evitare che si presentino anche nella seconda fase progettuale”.

This style of cardigan gives the body a more slender effect
chanel espadrilles The Many Benefits of a Baby Bottle Warmer

Pink is the color of a nice
louis vuitton bagsFashion and Beauty Blogger Conference