Al via la Campagna Antincendio 2012

    0
    360

    Domani, sei giugno, prenderà il via la Campagna Antincendio 2012 dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Trapani che ha quale obiettivo prioritario la difesa del patrimonio boschivo dagli incendi.

     

    Si tratta di un primo blocco di assunzioni che vede solo un parte degli operai stagionali iniziare l’attività antincendio, la restante parte del personale sarà assunto entro le prossime settimane. La difesa dei boschi dagli incendi è affidata dalla vigente normativa agli Ispettorati Ripartimentali delle Foreste e consiste in una intensa attività di prevenzione e di repressione che viene attuata mediante una organizzazione interna da tempo collaudata. L’attività di repressione viene eseguita regolarmente durante l’intero anno, ma, nel periodo in cui è attiva la Campagna antincendio, viene effettuata nel rispetto di un modello organizzativo che prevede tre fasi: l’avvistamento, il coordinamento e lo spegnimento degli incendi. All’esecuzione di queste fasi partecipa, con la collaborazione di personale operaio a tempo determinato appartenente a contingenti appositamente previsti dalla legge 16/96 e successive modifiche ed integrazioni, il personale forestale di ruolo in servizio presso la sede centrale di Trapani e presso i distaccamenti forestali insediati nei comuni di Erice, Castellammare del Golfo, Castelvetrano, Pantelleria e Salemi che assolve contestualmente anche funzioni di polizia forestale, di pubblica sicurezza e polizia giudiziaria.

     

    La struttura antincendio della provincia di Trapani è così composta:

    · Centro Operativo Provinciale (denominato C.O.P.) che, collegato con il Centro Operativo Regionale (denominato C.O.R.), raccoglie tutte le segnalazioni provenienti dai privati (anche a mezzo del numero 1515) e dal personale facente capo alla struttura antincendio, coordinando gli interventi nell’intera provincia e disponendo gli spostamenti di uomini e mezzi secondo le direttive impartite dal funzionario di turno.

    · Torrette di avvistamento incendi: sono dislocate in punti strategici del territorio Provinciale; su ciascuna delle quali prestano servizio, con turnazione H24, da quattro a cinque operatori che provvisti, tra le altre, di apposita radio ricetrasmittente provvedono a comunicare al C.O.P. gli incendi eventualmente avvistati.

    · Addetti alle squadre di pronto intervento: organizzati in squadre che operano in turnazione H24, impegnati, prevalentemente nelle attività di spegnimento degli incendi.

    · Addetti alla guida delle autobotti e mezzi tecnici speciali per il trasporto delle

    squadre di pronto intervento” vengono impiegati nella guida delle autobotti e dei mezzi di trasporto delle squadre di pronto intervento. I mezzi vengono fatti sostare in luoghi strategici tali da consentire il più rapido intervento sull’eventuale incendio.

    La struttura risulta, nella norma, efficiente, ma accade che, causa condizioni climatiche particolari o situazioni orografiche ostili, si renda necessario l’intervento aereo per domare gli incendi.

    A tal fine, dal 2004 è in servizio presso il Distaccamento forestale di Salemi un elicottero adeguatamente attrezzato di dispositivi antincendio che ha già dato prova di grande efficacia, soprattutto per la sua ubicazione che consente tempi di intervento pressoché immediati.