A fuoco escavatore in via Sac. Ruvolo ad Alcamo, pregiudicato incastrato da video

0
135

L’incendio di un escavatore in un terreno di via sacerdote Rivolo, ad Alcamo, nel giugno scorso, aveva destato preoccupazione per le abitazioni vicine. Fu necessario l’intervento dei vigili del fuoco per scongiurare il peggio mentre gli stessi carabinieri, per tutta la nottata, non riuscirono a risalire alla proprietà del mezzo. Adesso le indagini, dopo avere appurato che l’escavatore fosse di proprietà della ditta individuale Vincenzo Messana, hanno fatto luce sull’episodio. Così, durante la notte,  i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Alcamo hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, con applicazione del braccialetto elettronico, nei confronti di un pregiudicato alcamese di 45 anni, ritenuto gravemente indiziato di quell’incendio.

Il provvedimento, emesso dal GIP presso il Tribunale di Trapani, su richiesta della locale Procura della Repubblica è scaturito dagli accertamenti condotti dai militari dell’Arma, mediante l’attenta analisi dei numerosi sistemi privato di videosorveglianza presenti nella zona di via Sacerdote Ruvolo, traversa del viale Europa. Sono stati quindi raccolti gravi indizi di colpevolezza per il 45enne che avrebbe appiccato le fiamme all’escavatore di proprietà della ditta individuale operante nel settore del movimento terra. L’uomo, come si evince dalle immagini estrapolate dalla videosorveglianza, dopo aver effettuato un preliminare sopralluogo sul terreno dove il mezzo meccanico era momentaneamente parcheggiato, avrebbe appiccato l’incendio lanciando una bottiglia incendiaria (una cosiddetta “molotov”).

Nel corso delle indagini, di concerto con la competente Procura della Repubblica, è stata inoltre eseguita una perquisizione domiciliare a carico dell’uomo che ha consentito di rinvenire e sequestrare proprio gli indumenti verosimilmente utilizzati nel corso dell’azione delittuosa. L’arresto è stato quindi posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.