Il vociare gioioso di tantissimi calciatori in erba. Gli applausi degli stessi ragazzini, genitori e presenti hanno fatto da colonna sonora alla presentazione della 31^ edizione del Torneo internazionale di calcio giovanile “Costa Gaia”. La cui cerimonia si è svolta ieri pomeriggio presso la Cittadella dei Giovani di Alcamo. Un parterre d’eccezione che testimonia l’importanza della manifestazione, organizzata dall’Adelkam Alcamo. Il cui deus ex machina è Gaetano Lo Monaco. Un evento sportivo, il più importante che si svolge ad Alcamo, che diventa la meta di migliaia di persone con alberghi pieni e tante attività che traggono benefici. Un momento importante di promozione dell’intero territorio, ricco di antiche vestigia e di bellezze naturali, vere e proprie attrazioni.  A portare il saluto ai presenti e agli illustri ospiti è stato il sindaco Domenico Surdi il quale ha detto fra l’altro: “che la mia volontà è quella di incentivare sempre di più lo sport giovanile e tutte quelle manifestazioni che aiutano la crescita dei sani valori e del rispetto verso gli altri”. Campioni del Milan come Filippo Galli e Angelo Carbone hanno illustrato l’attività dei rossoneri nel settore giovanile dove, presto uno dei gioielli su quale puntano è Gabriele Alesi, 14 anni fra un mese, cresciuto nell’Adelkam, che è stato corteggiato dalle maggiori società della serie A. Ed il punto di riferimento del Milan in Sicilia è stato individuato nell’Adelkam. Presenti l’assessore allo Sport del Comune di Alcamo Vittorio Ferro, Nicola Coppola, sindaco di Castellammare, Toti Ernandez, responsabile provinciale Figc, i giocatori del Palermo Antonino La Gumina e Accardi, Lorenzo Farris, segretario del settore giovanile rosanero,  l’ex calciatore Salvatore Aronica e tanti altri campioni e Vittorio Troia, direttore generale per la Sicilia della Conad, con il direttore Antonio Brianti. A Conad Sicilia è principale sponsor del torneo Sono oltre 250 le squadre partecipanti, tra cui Milan, Spal, Palermo, Trapani e tante altre squadre del settore professionistico. Una novità dell’edizione 2018, dal 2 al sei gennaio, sponsorizzata ancora una volta dalla Conad,  è quella di coniugare lo sport  con la solidarietà. Attori di questa iniziativa sono i soci dell’Airc e del Kiwanis club con due distinti momenti. L’Associazione italiana per la ricerca contro il cancro, durante la finale distribuirà al Catella biglietti agli spettatori per un sorteggio con fondi destinati alla ricerca. Il Kiwanis di Alcamo ha istituito il Trofeo fair play con coppa che sarà assegnata alla squadra che più delle altre avrà rispettato le regole in campo e fuori. Le altre Coppe sono quelle assegnate dal Comune di Alcamo, dalla Conad, del trofeo Sergio Asta al calciatore più corretto e del trofeo dedicato al compianto  professore Giovanni Torregrossa all’autore del primo gol durante la finalissima, riservata ai 2005.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP