Il problema sembra ora il reperimento dei fondi per le riparazioni e quindi per potere riaprire la chiesa del Collegio di Alcamo. Prosegue la campagna del tg di Alpauno per sensibilizzazione  tutte le autorità affinché si impegnino per la riapertura della chiesa che sorge in piazza Ciullo.  Le somme necessarie per i lavori si conosceranno nei prossimi giorni. Ovvero non appena i tecnici del Demanio, che hanno effettuato il sopralluogo, presenteranno la relazione. Dalle  prime indiscrezioni emerge che non ci sarebbero problemi di staticità per la chiesa e quindi si tratta di manutenzione ordinaria mentre più complicate sarebbero le cose attorno alla cupola che venne realizzata alla fine degli anni cinquanta.  Nei giorni scorsi quattro tecnici del Demanio dello Stato sotto la direzione di un ingegnere dello stesso ufficio hanno eseguito una serie di controlli e carotaggi in tutta la chiesa del Collegio di Alcamo, per mettere a punto gli interventi di manutenzione allo scopo di potere riaprire il tempio che sorge in piazza Ciullo. Hanno effettuato una serie di buchi in alcune pareti e un sopralluogo lungo la grande cupola che ha caricato di un peso enorme buona parte dell’antica chiesa i cui lavori per la realizzazione iniziarono nel 1684. La chiusura è avvenuta a seguito della caduta di calcinacci nella parte prospiciente la via Mazzini alla fine dello scorso mese di novembre. I tecnici hanno assicurato il rettore della chiesa padre Vito Filippi che lavoreranno di buona lena anche se oggi non si possono fare previsioni sulla data di inizio degli interventi di manutenzione. I fedeli sperano di potere tornare a frequentare la chiesa del collegio per le funzioni religiose, oggi celebrate presso la chiesa della Sacra famiglia dal rettore padre Vito Filippiche dice messa ogni pomeriggio alle 18. E in questo periodo che precede la Pasqua nella stessa chiesa vengono rappresentate scene della vita di Gesù Cristo. Oggi la cerimonia di Gesù morto con l’Addolorata. Nei giorni scorsi altre scene della vita di Gesù, col supporto dei componenti la congregazione della Sacra famiglia, che hanno rappresentato l’ultima cena e Gesù sottoposto a giudizio. Le rappresentazioni ogni mercoledì alle 18 sino alla Pasqua.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP