Totò Cuffaro viene riabilitato, ma non potrà candidarsi per sette anni

Il tribunale di sorveglianza di Palermo ha concesso la riabilitazione a Totò Cuffaro, dalle due condanne emesse nei suoi confronti per diffamazione nei confronti di un magistrato, Francesco Taurisano e per favoreggiamento aggravato dall’agevolazione di Cosa nostra, che hanno portato, l’ex presidente della Regione Siciliana, a scontare circa 6 anni di reclusione. Cuffaro non potrà però tornare alla politica attiva e all’elettorato passivo prima dei prossimi 7 anni: l’applicazione della legge “Spazzacorrotti” gli impedisce di tornare a candidarsi, posta la perpetua interdizione dai pubblici uffici.