Ritrovate dodici opere trafugate dalla Chiesa di San Nicola

    0
    382

    Brillante operazione dei carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Palermo e del comando provinciale di Trapani: hanno recuperato dodici delle quindici opere d’arte trafugate nella chiesa di san Nicola, a Trapani.

    Si tratta del più importante furto di opere chiesastiche compiuto in Sicilia negli ultimi dieci anni.

    Il ritrovamento è avvenuto presso un casolare abbandonato alla periferia di Trapani, dove le opere erano state nascoste dai malviventi. Con le indagini immediatamente avviate dopo la denuncia del furto, avvenuta agli inizi di ottobre, e il tempestivo inserimento delle opere da ricercare nella banca dati della Tutela del Patrimonio Culturale dei carabinieri, la possibilità di piazzarle sul mercato clandestino era difatti divenuta, per i ladri, molto remota.

    Tutte le opere erano state catalogate presso la locale Soprintendenza, ed anche il reperimento delle riproduzioni fotografiche ha agevolato i militari nelle loro attività investigative.

    Tra le opere recuperate vi sono tre dipinti olio su tela del XVII secolo, due del XVIII secolo, tutti raffiguranti Madonne e Santi, sei statue lignee di angeli ed un gruppo scultoreo ligneo raffigurante il Battesimo di Cristo, risalenti al XIX secolo.

    I risultati dell’operazione saranno presentati oggi, durante la conferenza stampa prevista in mattinata, presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani.