“Restitution Day” per il Movimento 5 Stelle

0
362

“Restitution Day” il 9 gennaio in Sicilia per il Movimento Cinque Stelle: un milione di euro l’anno di stipendi saranno destinati al microcredito. Lo avevano assicurato in campagna elettorale, ma era stato messo sistematicamente in dubbio dai più: i deputati grillini all’Assemblea regionale siciliana restituiranno cinquemila euro al mese del proprio stipendio. Considerando che la squadra a cinque stelle a Palazzo dei Normanni è composta da quindici onorevoli, si tratta di 75mila euro mensili, e facendo un rapido calcolo, moltiplicando questa cifra per le mensilità, si arriva ad una cifra complessiva di poco meno di un milione di euro all’anno.

“Ci faremo versare solo le somme spese realmente e giustificate dalle ricevute – ha spiegato Giancarlo Cancelleri alla stampa negli scorsi giorni – e quindi lo stipendio si aggirerà intorno agli ottomila euro. Da questo stipendio decurteremo circa cinquemila euro, come annunceremo nel Restitution day”.

Ma in che modo, di fatto, il tesoretto arriverà alle microimprese siciliane? La porzione di stipendio eccedente i 5 mila euro lordi – cifra ritenuta sufficiente dal Movimento per fare politica – sarà restituita, attraverso un bonifico effettuato direttamente dai parlamentari, all’Ars, che li dirotterà in un apposito fondo– gestito dalla Regione – per il microcredito. La cerimonia di questo primo bonifico, che sarà trasmessa in diretta streaming.

Beppe Grillo ripete ormai ad ogni comizio che “tutto ruota attorno alla piccola e media impresa” e che “quando ne muore una è una catastrofe sociale, perché senza la piccola e media impresa l’Italia non solo fallirà, ma diventerà un deserto produttivo per decenni”.

Pmisicilia, associazione delle microimprese siciliane, ha espresso soddisfazione per l’iniziativa del Movimento 5 Stelle: Umberto Terenghi, che ne è vicepresidente, afferma: “Si tratta di un gesto importante perché riconosce che la microimpresa è praticamente l’unica realtà del tessuto produttivo siciliano e solo con il rilancio di essa, si può creare sviluppo e nuova occupazione. Il Movimento 5 Stelle così in un sol colpo dà un segnale a tutta la politica siciliana e dall’altro offre un aiuto concreto alle microimprese dell’Isola”.