Rapina a mano armata a Marsala, condannato Crimi. Assolto il presunto favoreggiatore

0
109

Rapina a mano armata: condannato a 5 anni di reclusione, con rito abbreviato, Alessandro Crimi, 39 anni che il 30 agosto dello scorso anno rapinò un distributore di carburanti alla periferia di Marsala.  Il malvivente, con volto travisato da passamontagna, minacciò il benzinaio con una pistola giocattolo spara piombini, rubando circa 270 euro. Nel processo, era stato imputato, per favoreggiamento personale, anche il 33enne Daniele Guagliardo, assolto dal Gup di Marsala “perché il fatto non costituisce reato”. Quest’ultimo era stato era accusato di avere aiutato Crimi ad eludere le indagini della polizia nascondendo la pistola giocattolo, utilizzata per la rapina, presso la nella sua abitazione.