Presidente ANCE incontra imprenditori siciliani. Affrontati numerosi temi

0
216

Dal Ponte sullo Stretto alla sicurezza sul lavoro, dal PNRR alle richieste da inoltrare all’Unione Europee in occasione delle imminenti elezioni. Numerosi i temi trattati dalla presidente nazionale dell’Ance, l’associazione costruttori edili, Federica Brancaccio che a Palermo ha incontrato gli imprenditori di tutta la Sicilia. Fra i temi trattati anche il caro-materiali e relativi ristori: “Problema parzialmente risolto nel mercato pubblico col Decreto legge 50, anche se – ha detto Federica Brancaccio – si attendono ancora quelli del primo semestre 2022. Altro discorso, purtroppo, per il mercato privato, fortemente penalizzato dall’aumento dei costi delle materie prime. Il Suoperbo8nu, inoltre se è un capitolo chiuso per il governo, non lo è per le imprese che ancora hanno crediti e non riescono a monetizzare – specificato la numero uno di ANCE.

Federica Brancaccio ha rattato anche le vicende legate al PNRR: “grande opportunità – ha detto – ma che prima o poi finisce, occorre, dunque, spingere le amministrazioni – “pretendere” che si spendano i fondi europei, per rigenerare le nostre città senza consumare suolo. “Il nostro è un settore trasversale – ha detto la presidente nazionale dei costruttori edili – e se va bene per noi va bene per tutto il Paese”. In vista delle elezioni europee la Brancaccio ha anche esternato il suo pensiero ai costruttori edili siciliani: “Chiediamo all’Europa che vengano recepite in Italia normative più avanzate per il settore delle costruzioni. In Europa bisogna chiedere una politica comune su tante cose, da quella fiscale alle riforme. Bisogna fare più cose insieme”. Con la presenza di Federica Brancaccio a Palermo è stato celebrato l’ottantesimo anniversario della costituzione della prima associazione di imprese edili in Sicilia – avvenuta nel 1943, in una città ancora sotto le macerie dei bombardamenti della seconda guerra mondiale. Per l’occasione sono state premiate dieci imprese che da più di trent’anni sono iscritte all’ANCE, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili.