Presenze domenicali, chiudono al transito Cala Marina e Scopello

Si avvicina l’estate e Castellammare del Golfo comincia ad essere presa d’assalto dai turisti ma soprattutto dai tantissimi giovani che la raggiungono, da diversi luoghi della Sicilia occidentale, sia per i bagni al mare che per i locali della movida. Come ogni anno l’amministrazione comunale ha quindi deciso di pianificare una serie di chiusure al transito.

Si comincia dalle domeniche, già a partire da domani 13 giugno. Viale Zangara e quindi la cala marina saranno totalmente chiuse al traffico veicolare dalla 16 e fino alle 20. Stessa limitazione anche per le giornate domenicali del 20 e 27 giugno. Nelle stesse date, già da domani, anche il Borgo di Scopello sarà chiuso al transito dei mezzi ma dalla mattina, dalle ore 10 e fino alle 20 della sera. L’accesso è consentito soltanto ai mezzi autorizzati.

La circolazione alla cala marina sarà temporaneamente limitata “al fine di garantire la mobilità pedonale in sicurezza” – si legge nell’ordinanza firmata del comandante della Polizia municipale Osvaldo Busi- e “nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia”. Il sindaco Nicola Rizzo ha spiegato che il provvedimento è stato adottato dopo una riunione con le associazioni di categoria che hanno segnalato la necessità della chiusura di cala marina e del borgo di Scopello in queste fasce d’orario in cui si presenta la necessità di regolare l’accesso”.

Il primo cittadino castellammarese ha anche specificato che in un primo momento si era pensato di chiudere il transito alla cala marina già al mattino ma poi si è evidenziato che il maggior flusso di automezzi avviene nei pomeriggi delle domeniche. “A Scopello, invece, già dalle 10 del mattino – ha concluso Rizzo – è necessaria la chiusura al traffico”.