Premio letterario Cielo d’Alcamo. Collegamenti con Usa, Germania, Roma e Marsala

Da Houston a Lipsia. Da Roma a Marsala fino ad Alcamo. Questi i collegamenti in video conferenza per la cerimonia di premiazione dei vincitori del Premio letterario “Cielo d’Alcamo”, giunto alla terza edizione.  Premio indetto dal Comune di Alcamo per il quale lavorano in particolare l’assessore Lorella Di Giovanni e il giornalista-editore Ernesto Di Lorenzo . A  Houston (Texas) vive lo scrittore-poeta Andrea Bojani che sarà premiato per il migliore incipit contenuto nel libro “Dimora naturale”, editore Einaudi. Collabora con diversi quotidiani e riviste e i suoi romanzi sono tradotti in molte lingue.

L’ultimo “Il libro delle case” è candidato da Concita De Gregorio al Premio Strega 2021. Il libro racconta i segreti di un uomo e di un Paese attraverso le case che li hanno custoditi. Un viaggio nella memoria e nei ricordi vissuti nelle case, che non sono di fredde mura ma che sprigionano il calore di coloro i quali le abitano. Il critico letterario è scrittore Emanuele Trevi ha vinto il premio di narrativa per il migliore incipit tratto dal suo libro “Due Vite” editore Neri Pozza. Sarà in collegamento da Roma.  Premio di poesia per il migliore excepit al marsalese Nino De Vita per il libro “Il bilancio della luna” edizione “Le lettere”. Nino De Vita  sarà in collegamento da Marsala.

Da Lipsia (Germania) collegamento per conferire un premio speciale internazionale a  Omer Meir Wellber, direttore d’orchestra del teatro Massimo di Palermo  e della Filarmonica della BBC. Di origine israeliana verrà premiato per il libro “Storia vera e non vera di Chain Birkner”, edizione Sellerio. Il premio a Wellber su proposta del giornalista Rai e Scrittore Davide Camarrone che fa parte della giuria, insieme a Fabio Stassi, bibliotecario e scrittore e Salvatore Ferlita, critico letterario e docente universitario. Durante la cerimonia un omaggio a Leonardo Sciascia, nel centenario della nascita del famoso scrittore siciliano.  A ricordare Leonardo Sciascia sarà il nipote Fabrizio Catalano, regista e coordinatore di tutti gli eventi dedicato allo zio.

Sarà in collegamento da Roma. Suonerà alcuni brani la musicista Lucia Cassarà.  Appassionata di musica classica fin dalla più tenera età, Lucia Cassarà intraprende i suoi primi passi fra tasti bianchi e neri all’età di sei anni. Contemporaneamente agli studi musicali sotto la guida del maestro Dario Fichera, consegue la maturità linguistica con il massimo dei voti. A 20 anni ottiene la laurea di primo livello in pianoforte con 110 e lode, discutendo una tesi sulla musica classica nel cinema. Nel 2013, a soli quattordici anni, firma la colonna sonora del cortometraggio “Contenere l’infinito” del regista Alessandro Ferrara tratto dall’omonimo racconto di Maria  Sandias. Per l’editore Ernesto Di Lorenzo musica il booktrailer del libro fotografico di Melo Minnella “ Lo stupore dell’acqua”. Ha collaborato con vari enti artistici, tenendo spettacoli e concerti per l’associazione “G.A.L.” di Castellammare del Golfo, per la cooperativa artistica “Compagnia del Piccolo teatro” e l”Unitrè”  di Alcamo, per l’associazione “Segni Nuovi” nell’ambito  del concorso internazionale per cortometraggi “Cortiamo”.

È iscritta al biennio specialistico in pianoforte presso il Conservatorio “Alessandro Scarlatti di Palermo e studia cinema presso l’università di Bologna.  Antonino Sanclementi e Deborah Labruzzo, attori del Piccolo teatro di Alcamo, leggeranno alcuni brani delle opere vincitrici.