Piantagione di cannabis a Marsala, arrestato il proprietario

0
367

NIBBIO antoninoEnnesima piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri del Nucleo Operativo di Marsala. Nel corso di appositi servizi di perlustrazione ed osservazione, finalizzati al rinvenimento di questo tipo di coltivazioni, nei giorni scorsi i militari dell’Arma avevano individuato un appezzamento di terreno in c.da Amabilina, nei pressi di un’abitazione particolarmente isolata, recintato con una rete frangivento di colore verde che impediva di vedere al suo interno. Insospettiti, alle prime luci dell’alba di ieri, hanno così deciso di far scattare la perquisizione, mentre rintracciavano il proprietario dell’abitazione, il 41enne marsalese Antonino Nibbio. È stato il forte odore di marijuana, forse favorito dal forte vento che spirava in quel momento, a guidare i carabinieri verso la parte recintata e nascosta del giardino. Qui il ritrovamento: in una zona coperta con delle lamiere si trovavano, legate capovolte, ad una certa altezza dal suolo, 67 piante di cannabis già in fase di essiccazione, alte dai 3 ai 4 metri e mezzo. E ancora, continuando nel controllo del fondo, sono state rinvenute, coltivate tra gli alberi di ulivo, altre piante, tutte alte e folte, 105 per l’esattezza, mentre altri 80 esemplari in essiccazione erano in cantina insieme ad oltre  200 grammi di marijuana già pronta per essere suddivisa in dosi. 252 piante sequestrate il bilancio definitivo dell’operazione.  Antonino Nibbio è stato così dichiarato in stato di arresto per coltivazione, produzione e detenzione di sostanze stupefacenti e condotto in caserma per gli accertamenti del caso. Su disposizione della Procura della Repubblica di Marsala, è stato accompagnato presso la propria abitazione, e posto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo. Sono oltre milletrecento le piante di marijuana rinvenute dai carabinieri di Marsala dagli inizi del mese di luglio in operazioni analoghe, che si intensificano proprio durante il periodo estivo, quando il clima è notoriamente più favorevole alle coltivazioni.