Pallamano-Th Alcamo sconfitta nettamente in casa, squadra in difficoltà

 

Non è certamente un momento facile per la Th Alcamo. Dopo una delle peggiori sconfitte della sua storia tra le mura amiche nel campionato di serie A 2, il “discorso primato” è chiuso e sabato l’attende una partita molto delicata in casa del Cus Palermo. Il Ragusa è passato con pieno merito per 32-22, grazie ad una grande prestazione del suo portiere argentino Ansaldi: per i terzini alcamesi un baluardo insuperabile. Almeno trenta i tiri neutralizzati dal portiere ragusano ai vari Randes, Mulé, Fagone e Scirè. Dopo i primi 11 minuti da incubo, in cui è andata sotto per 5-1, l’Alcamo è andata al riposo sul 9-14 con Vincenzo Randes che ha sbagliato il rigore del meno 4 a tempo scaduto. Alla fine i rigori sciupati dai giocatori alcamesi sono stati ben sei sugli otto tirati. Nonostante tutto la Th Alcamo è stata capace di rimettere in piedi la partita portandosi sul meno due, prima di mollare definitivamente; 16-18 il parziale per il Ragusa che, a quel punto, ha avuto di fronte una squadra sempre più imprecisa al tiro, con Ansaldi ormai diventato per i ragazzi alcamesi un muro troppo alto e forte da superare. L’incontro termina 32-22 per Ragusa. Ora la formazione di Benedetto Randes deve fare i conti anche con l’infortunio di Claudio Calamia – per il 16enne alcamese si parla di probabile rottura del menisco – mentre ha lasciato la squadra senza dare notizie, l’ala sinistra Giuseppe Giacalone.