“One Billion Rising” contro la violenza sulle donne

0
429

La danza per liberare corpo, mente e anima. Come un atto di purificazione contro l’orrore e l’atrocità della violenza di genere. Il comitato delle donne di Trapani aderisce all’evento “One Billion Rising” ed invita la città a partecipare giovedì 14 febbraio, presso la Villa Margherita, al ballo di gruppo che si terrà alle ore 16.00 sulle note della canzone Break the Chain (spezza la catena).

Chi lo volesse, potrà recarsi al giardino comunale Villa Margherita a partire dalle ore 14.30 per imparare la semplice coreografia della canzone, grazie ai professionisti del settore che si sono messi a disposizione. La Villa resterà aperta fino a mezzanotte offrendo un’atmosfera suggestiva a tutte le coppie che festeggeranno la ricorrenza di San Valentino, festa degli innamorati. con musica live con dj set. Secondo alcune stime, il 14 febbraio si muoveranno a passi di danza e flash mob circa un miliardo di persone di 189 paesi del mondo. La campagna di mobilitazione globale è stata ideata dalla drammaturga statunitense Eve Ensler, autrice de “I monologhi della vagina”, la cui vita è stata segnata da un’infanzia difficile a causa degli abusi sessuali subiti dal padre e del silenzio della madre. I Monologhi, tradotti in 35 lingue, sono stati portati in scena a Broadway e in numerose città europee. Da questa pièce teatrale è nato, 15 anni fa, il V-Day, contro la violenza sulle donne.

L’evento “One Billion Rising” si svolgerà il 14 febbraio proprio in occasione dei  15 anni dall’istituzione del V-Day. “Un miliardo di donne violate è un’atrocità – dice Eve Ensler – un miliardo di donne  e uomini che ballano è una rivoluzione”. “Il messaggio che vorremmo veicolare – diceVanessa Galipoli, presidentee rappresentante delComitato delle Donne- è che, TRAPANI, città salita agli onori della cronaca per il femminicidio più atroce d’Italia, scende in campo con le Istituzioni, le scuole, Associazioni, la cittadinanza e gli sportivi per dimostrare il profondo e vivo sentimento della città contro il fenomeno della violenza. Per questo motivo- aggiunge- non possiamo restare indifferenti. Invitiamo tutti, uomini, donne, giovani e anziani a partecipare numerosi all’appuntamento di giovedì 14 febbraio, non solo per ricordare le vittime ma anche per lanciare un messaggio di speranza a quelle donne che quotidianamente subiscono violenza fisica e psicologica. Per ricordare loro che non sono sole e che possono e devono chiedere aiuto, il nostro”!

All’iniziativa hanno già aderito molte Istituzioni, Associazioni e attività private del luogo. Il Comitato delle donne chiede ai partecipanti-ballerini di vestirsi di rosso e di nero, in segno di solidarietà, unione e sostegno alla causa. “Vi invitiamo NUMEROSI CON NOI PER SOLLEVARE IL MONDO IN QUATTRO MINUTI E TRENTA! (durata totale del flash mob delle 16:00) SVEGLIATI, BALLA E PARTECIPA!!” è l’appello del Comitato delle Donne.