Molestava la moglie da cui non vuole separarsi

0
306

È stato sorpreso per ben tre volte, nell’arco di una sola mattinata, mentre cercava di entrare con la forza nell’abitazione della moglie, con la quale si trova in fase di separazione ormai da tempo.

La donna, terrorizzata, si era barricata in casa con la sorella, cercando invano di dissuadere Maurizio Russo, 38enne di Castelvetrano. Poi è scattata la richiesta di aiuto al 112 e così la Centrale Operativa ha inviato per ben due volte una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile sul posto. I carabinieri hanno tentato di far calmare l’uomo, che evidentemente ancora non riesce a rassegnarsi alla fine della relazione con la moglie, invitandolo ad allontanarsi. Ma dopo un primo momento in cui sembrava che avesse desistito, Russo è tornato alla carica per la terza volta. Giunto presso la casa della moglie, in via Partanna a Castelvetrano, ha sferrato un calcio alla finestra della camera da letto ed è riuscito ad entrare. Poi ha iniziato ad inveire contro le due donne e ad aggredirle fisicamente. Sono tornati allora i carabinieri che l’hanno bloccato e condotto in caserma, dove è stato successivamente dichiarato in arresto per atti persecutori, il cosiddetto “stalking”.

Le moglie, che si è sottoposta alle cure mediche del locale Pronto Soccorso, ha riportato un trauma contusivo a un avambraccio e le è stata diagnosticata anche una crisi ansiosa reattiva. È stata ritenuta guaribile in 5 giorni, mentre la sorella della donna, in seguito all’aggressione, ha riportato delle lesioni guaribili in 10 giorni.

L’arrestato, dopo l’udienza di convalida dell’arresto che si è tenuta presso il Tribunale di Marsala, è stato sottoposto al divieto di avvicinamento alla casa della moglie.