Messa in sicurezza della scuola Mirto

    0
    369

    I tecnici del Ministero per le Infrastrutture nei giorni scorsi hanno effettuato un sopralluogo presso la scuola Mirto di Partinico per predisporre la progettazione esecutiva dei lavori di messa in sicurezza dell’istituto, finanziati dal Cipe con uno stanziamento di 281 mila euro. Alcune settimane fa è stata firmata la convenzione fra il Comune di Partinico e il Ministero delle Infrastrutture che ha affidato al Provveditorato per le Opere Pubbliche di Sicilia e Calabria la gestione diretta tutto l’iter di “progettazione, affidamento dei lavori, direzione e contabilità” mentre il Comune di Partinico ha mantenuto la responsabilità dello stato di avanzamento e la liquidazione dei lavori.

    “Da una decina d’anni l’istituto accusa alcuni cedimenti strutturali e delle infiltrazioni di umidità. Un’area della scuola è stata interdetta alla fruizione. La pensilina posta fra i due corpi di fabbrica ha accusato delle instabilità negli appoggi, questo stanziamento permetterà di mettere in piena sicurezza l’istituto- sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Gianlivio Provenzano. Abbiamo scelto di avvalerci della gestione diretta dell’appalto da parte del Ministero per accelerare i tempi, i lavori partiranno entro il 2013”. ”

    “Si tratta di un patrimonio importantissimo che bisogna preservare – aggiunge il sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo. La scuola Mirto custodisce la memoria di quel percorso di educazione sperimentale straordinario portato avanti negli anni Ottanta da Danilo Dolci. Un primo progetto di 90.000 euro presentato nel 2005 era rimasto fino ad adesso lettera morta – conclude il sindaco. Come amministrazione abbiamo chiesto e ottenuto con successo un’integrazione di 200 mila euro della vecchia richiesta di  finanziamento  e sollecitato  la necessità di un intervento urgente e di impatto maggiore rispetto alla prima progettazione. Abbiamo concentrato gli sforzi per far tornare questa scuola alla piena fruibilità nella massima sicurezza”.