Marsala, andava in giro con due pistole: arrestato

 

5Con l’accusa di detenzione e porto illegale di arma da fuoco i carabinieri della Stazione di Petrosino, hanno arrestato il mazarese Giuseppe Levantino, 47 anni con precedenti. I militari dei una gazzella impegnata in uno dei controlli serali nelle contrade più isolate del territorio lilybetano, hanno fermato l’uomo, insospettiti dal suo atteggiamento:  accortosi della pattuglia, infatti, si stava affrettando a salire sullo scooter per allontanarsi. Considerato l’orario e supponendo  che potesse essere un ladro lo hanno bloccato. Il mezzo non risultava rubato ma effettuata la perquisizione personale, Levantino è stato sorpreso con ben due pistole nascoste nelle tasche del giubbotto: una semiautomatica caricata con sei proiettili, di cui uno in canna, ed un’altra ad aria compressa di libera vendita ma priva di tappo rosso. Entrambe le armi sono state sottoposte a sequestro, per verificarne la provenienza. Considerate le circostanze, Levantino è stato dichiarato in stato di arresto e, secondo le disposizioni del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Marsala, condotto presso la casa circondariale di Trapani, in attesa della convalida da parte del G.I.P. Esaminati i fatti ed interrogato l’uomo, il Giudice per le Indagini Preliminari ha convalidato l’arresto operato dai carabinieri, disponendo l’applicazione della custodia cautelare in carcere, in attesa che si svolga il processo in data da destinarsi. Per i carabinieri di Marsala si tratta del terzo arresto per armi detenute illegalmente nel corso degli ultimi mesi.